Pneumatici estivi, come fare la scelta giusta?

Più informazioni su

     

    Molti si domandano se sia meglio montare sulla propria auto pneumatici che vanno bene per tutte le stagioni (dette all season), oppure se è preferibile optare per quelle estive e invernali da cambiare all’occorrenza.

    In realtà non esiste una risposta univoca a questo problema, perché molto dipende dalle esigenze del guidatore stesso, ma soprattutto dal proprio budget e dal tipo di uso che si fa della propria vettura.

     

    Pneumatici 4 stagioni o no

     

    Il dilemma tra la scelta di pneumatici 4 stagioni e quelli che invece vanno cambiati con l’arrivo dell’estate o dell’inverno, hanno entrambi i loro pro e contro. Analizziamo quali sono in modo che ogni automobilista possa scegliere in serenità quelli che meglio si adattano al singolo caso.

    Quando si sceglie di montare sulla propria auto gomme 4 stagioni bisogna sapere che si chiamano in questo modo proprio perché vanno bene per tutto l’anno, in qualsiasi condizione atmosferica della stagione più calda o di quella più fredda.

    È naturale che questi pneumatici siano montati rispettando la normativa, specie per quanto riguarda le misure riportare sul libretto di circolazione.

    La differenza di fondo che c’è tra pneumatici 4 stagioni e quelli che invece vanno cambiati a novembre e ad aprile, è nella composizione dei materiali.

    La prima cosa che si nota è il disegno del battistrada, del tutto simile a quello delle gomme invernali. In realtà queste ultime hanno la caratteristica di adattarsi al freddo senza indurirsi grazie alla composizione più morbida, mentre quelle estive resistono meglio a temperature dell’asfalto decisamente elevate.

    La struttura dei pneumatici 4 stagioni arriva a raggiungere un buon compresso per le caratteristiche richieste durante tutti i mesi dell’anno.

    Un particolare da notare è la conformazione del battistrada che mostra sezioni diverse per garantire in ogni condizione un buon attrito al manto stradale. Per essere più precisi avrà quelle lamelle tipiche delle gomme invernali che ovviamente sono più indicate per il gelo, la neve o il ghiaccio.

    Tutti gli pneumatici 4 stagioni riportano una sigla che è M+S obbligatoria, uguale a quella che si trova anche sulle gomme invernali.

     

    I vantaggi delle gomme 4 stagioni

     

    Per chi vuole avere più elementi nel caso decida di montare gomme all season, i vantaggi di queste ultime sono diversi.

    Per prima cosa sono meno costose, cioè si risparmia circa la metà del denaro necessario per montare il doppio treno di pneumatici estivi e invernali. Si consideri anche la manodopera dello stesso gommista per smontaggio e montaggio treno.

    Uno dei problemi che sono connessi al fatto di avere gomme estive e invernali è quello di rispettare le date stabilite per legge in cui vanno cambiate. In caso contrario si incorre in sanzioni, delineandosi l’aggravio di spese extra.

    Utilizzare gomme 4 stagioni semplicemente libera da questa incombenza, compresa quella di portare a bordo le catene da neve.

     

    Gli svantaggi delle gomme 4 stagioni

     

    È stato detto che gomme 4 stagioni fanno risparmiare, quindi lo svantaggio è rappresentato dal fatto che il costo dei un set di pneumatici è più caro di circa il 20% rispetto al treno di gomme.

    Oltre al costo leggermente più caro del set, bisogna considerare anche il livello di prestazioni leggermente più basso rispetto a quelle estive o invernali. Si può affermare che con le gomme 4 stagioni si arriva a una sorta di conciliazione delle caratteristiche attese.

    A questo si aggiunge lo svantaggio che le gomme che vanno bene per tutto l’anno registrano una certa rumorosità, dovuta più che altro alla presenza delle già citate lamelle. In particolare questo si può notare se paragonato ai pneumatici estivi.

    Un elemento che interessa tutti è la durata delle gomme all season, che è leggermente inferiore a quelle estive e invernali. La durata si misura in chilometri percorsi e, se è vero che una gomma estiva è efficiente fino a circa 45 mila km, mentre quelle per la bella stagione circa 10 mila km in meno, con i pneumatici 4 stagioni il dato scende fino a 30 mila km circa.

    In ultimo, ma non meno importante, c’è lo svantaggio dell’usura che sopraggiunge in anticipo rispetto ai pneumatici estivi e invernali. Il motivo sta nella composizione dei materiali, in quanto quelle più morbide in estate risentono maggiormente del caldo. A questo si aggiungono anche i consumi di carburante che parallelamente aumentano.

     

    Per chi vanno bene gli pneumatici 4 stagioni

     

    La regola generale vuole che pneumatici 4 stagioni vanno bene per chi percorre meno di 20 mila km all’anno. In tal modo ci sarà un risparmio reale in confronto alle gomme estive e invernali.

    Da tenere presente anche che lo stile di guida troppo influenza la durata degli stessi pneumatici. È preferibile tenere una guida tranquilla per evitare sollecitazioni eccessive del battistrada.

    Le gomme in genere hanno una maggiore durata quando si mantiene una pressione idonea, quindi da controllare periodicamente.

    Influisce molto anche la marca, se si vuole un prodotto di qualità ed è bene rivolgere l’attenzione a quelle più note. Tra le proposte migliori sul mercato, non si può non citare Bridgestone. I pneumatici bridgestone sul sito oponeo.it ad esempio, sono offerti in una vasta selezione e a prezzi molto competitivi. Per chi è alla ricerca di un partner affidabile e con una vasta selezione di modelli e misura, Oponeo è sicuramente uno dei punti di riferimento in Italia.

    Più informazioni su