Trasferito nella terapia intensiva del Policlinico un carabiniere di Rogliano positivo a Coronavirus

Si sono aggravate le condizioni del militare ricoverato all'Annunziata di Cosenza

E’ stato trasferito nel reparto di Terapia intensiva del Policlinico “Mater Domini” un carabiniere della Compagnia di Rogliano positivo al Coronavirus e ricoverato insieme ad un commilitone nell’ospedale “Annunziata” di Cosenza.

Le condizioni del 54enne nelle ultime ore si sono aggravate, tanto da rendere necessario prima il trasferimento dal reparto di malattie infettive a quello di terapia intensiva del nosocomio cosentino, quindi il trasferimento presso il policlinico di Catanzaro, che è centro di riferimento per le insufficienze respiratorie.

La Compagnia dell’Arma di Rogliano si è rivelata un vero e proprio focolaio dell’infezione da Covid-19, essendo risultati positivi al tampone dodici militari.