Sfugge all’alt dei Carabinieri, inseguimento sulla 106 e sparatoria

Dopo una folle corsa da Botricello a Cutro il 32enne si è presentato all'ospedale di Crotone con una ferita al polpaccio causata da un proiettile

Intorno alle quattro di questa notte, a Botricello  lungo la Statale 106, una pattuglia del nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Sellia Marina ha intercettato una Volkswagen Caddy con una persona a bordo.

All’alt intimato dai Carabinieri, il conducente dell’auto accelerava in direzione Crotone al fine di sottrarsi al controllo della pattuglia.

Ne è nato  un inseguimento protrattosi per circa 25 km fino al territorio di Cutro, dove i militari perdevano le tracce dell’auto.

Durante l’inseguimento i carabinieri, utilizzando le armi in dotazione, hanno esploso alcuni colpi di arma da fuoco in direzione del veicolo in fuga che proseguiva la marcia ad altissima velocità, con manovre pericolose per la circolazione stradale.

Alle 6.30 di questa mattina la persona, identificata in un 32enne di Isola di Capo Rizzuto si è presentata all’Ospedale di Crotone poiché raggiunta a un polpaccio da uno dei colpi esplosi dai Carabinieri.

Sono in corso gli accertamenti per definire le circostanze esatte della fuga.