Anpi Catanzaro: Il 25 Aprile Bella ciao in tutte le case, affacciati da balconi e finestre

Il comitato provinciale: 'Una festa non nelle piazze ma nelle coscienze degli italiani e nella Memoria'

Più informazioni su

‘Torneranno tempi migliori, adesso è il tempo della sobrietà. Certamente il prossimo 25 Aprile non sarà il giorno di festa come lo celebriamo da anni. Ricorre il 75° anniversario della Liberazione d’Italia dalla dittatura nazifascista; la pandemia può, giustamente, cancellare le manifestazioni di piazza e i cortei, ma non cancellerà nella memoria e nella coscienza del popolo italiano il significato di questa giornata’. Così in una nota stampa del Comitato provinciale Anpi Catanzaro. ‘

Ci sono sempre nuovi motivi per ricordare il sacrificio di migliaia di partigiani e partigiane per riportare la libertà e la democrazia dopo un ventennio terribile fatto di guerra, morte, torture, deportazioni e altri orrori. Ancora oggi non sono cessati i pericoli. In Italia e in tutto il mondo si riaffacciano i fantasmi del passato. Voglia di regimi autoritari, poteri ad un uomo solo senza alcun controllo, limitazione della libertà di stampa, persecuzione degli oppositori non sono ricordi sbiaditi ma la realtà del presente. Ungheria e Turchia, per fare solo due esempi, ne sono la dimostrazione.

Ci prepariamo a celebrare anche a Catanzaro e in tutta la provincia il 25 Aprile. Lo faremo in forme diverse – sottolineano dall’Anpi – sfruttando le potenzialità dei social, la diffusione on line di libri, musica e interventi che daranno la giusta visibilità alla Festa della Liberazione. Saremo anche noi pronti per l’appuntamento nazionale a cantare Bella ciao in tutte le case, affacciati da balconi e finestre. Un inno corale alla speranza di uscire presto da questa inedita situazione e rioccupare gli spazi pubblici con mille iniziative.

Tutti gli appuntamenti si possono seguire sulla pagina facebook ANPI Catanzaro https://www.facebook.com/anpi.catanzaro/

 

Più informazioni su