Quantcast

Coronavirus, dolci a sanitari in quarantena: sindaco multato

Si tratta di Alfonso Mercurio, sindaco di Stalettì già multato per essere entrato nella "zona rossa" di Chiaravalle

Multato per avere deciso di portare alcuni dolci pasquali agli operatori sanitari della casa di cura “Domus Aurea” di Chiaravalle Centrale, in quarantena in una struttura di Catanzaro. E’ accaduto il giorno di Pasquetta, quando il sindaco di Stalettì, Alfonso Mercurio, ha raggiunto il quartiere marittimo del capoluogo calabrese, a pochi chilometri di distanza dal suo paese, per omaggiare i sanitari in quarantena, ma negativi ai tamponi.

Con lui anche un assessore e un consigliere comunale, tutti muniti dei dispositivi di protezione. I dolci sono stati lasciati davanti al cancello e poi recuperati dai sanitari. Una foto scattata davanti alla struttura e pubblicata sui social ha, però, registrato la violazione alle restrizioni imposte per il Covid-19, con i carabinieri che hanno elevato una multa di 200 euro. Per il primo cittadino di Stalettì si tratta, tra l’altro, della seconda multa legata all’attuale emergenza.

Mercurio fa parte, infatti, del gruppo di sindaci sanzionati davanti alla casa di cura “Domus Aurea” di Chiaravalle Centrale durante un presidio organizzato per chiedere l’immediato trasferimento dei pazienti e del personale in strutture ospedaliere perché affetti dal virus. Allora i sindaci vennero sanzionati con 400 euro per essere entrati nella “zona rossa” di Chiaravalle, dove nella casa di cura sono stati registrati, ad oggi, venti decessi.