Quantcast

Notarangelo: “Sacal garantisca ai propri dipendenti la continuità retributiva”

È assolutamente inaccettabile il muro alzato dall’azienda nel confronto, peraltro presto interrotto, con le parti sindacali

“La Società Aeroportuale Calabrese (Sacal) deve garantire ai propri dipendenti la continuità retributiva attraverso un’anticipazione del trattamento economico. La Sacal non è un’impresa meramente privata: è una società a prevalente capitale pubblico e non può sottrarsi agli obblighi derivanti. Una quota non piccola di questo capitale è in capo alla Regione Calabria: ecco perché la Presidente Santelli deve intervenire immediatamente”.

È quanto dichiara, a nome del gruppo PD in consiglio regionale, il consigliere Libero Notarangelo, il quale aggiunge: “È assolutamente inaccettabile il muro alzato dall’azienda nel confronto, peraltro presto interrotto, con le parti sindacali. I vertici Sacal ammettono candidamente di avere realizzato ragguardevoli profitti nella gestione dell’anno precedente, ma affermano di non voler disperdere la liquidità accumulata: si tratta di una posizione incredibile che ignora il momento emergenziale che stiamo vivendo. Giunge notizia che l’azienda abbia addirittura proposto anticipazioni di mensilità con soldi degli stessi lavoratori, come la quattordicesima, per poi, nientemeno, richiederli in restituzione nei mesi successivi.

Essendo uno dei maggiori azionisti, la Regione deve far rispettare i fondamentali principi sociali e di solidarietà: i soldi ci sono e devono essere utilizzati prima di tutto per anticipare la CIGS ai dipendenti. In gioco c’è la vita ordinaria di centinaia di famiglie: non ci sono ragioni finanziarie che tengono”.