Assipan Confcommercio lancia l’iniziativa “Pane Solidale”

Pane Solidale”: chiunque, nei panifici aderenti, potrà acquistare una pagnotta di pane al prezzo simbolico di 1 €  e lasciarlo in sospeso a chi ne ha bisogno

Fragrante solidarietà con il “pane solidale”. È l’iniziativa lanciata da Assipan, sigla che racchiude le imprese panificatrici aderenti a Confcommercio, per affrontare la crisi causata dall’emergenza Coronavirus. L’idea promossa da Assipan ha ricevuto il supporto dell’amministrazione comunale di Catanzaro, che ha deliberato il patrocinio gratuito nell’ultima riunione della Giunta presieduta dal sindaco Sergio Abramo, e si avvale del supporto dell’associazione Vitambiente, presieduta da Pietro Marino, e dell’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace.

In un momento in cui migliaia di famiglie stanno facendo i conti con le problematiche economiche causate dal quasi generalizzato lockdown, dalla perdita di lavoro alla cassa integrazione, dalla chiusura di un gran numero di attività commerciali all’assenza di sostegni socio-economici a disposizione di tutti, Assipan ha voluto fare la propria parte lanciando la campagna del “Pane Solidale”: chiunque, nei panifici aderenti, potrà acquistare una pagnotta di pane al prezzo simbolico di 1 €  e lasciarlo in sospeso a chi ne ha bisogno.

Il pane verrà imbustato e la confezione verrà sigillata con una apposita etichetta adesiva logata con il nome della iniziativa mentre il donatore potrà compilare la apposita sezione “Donato da…….”. Della raccolta e distribuzione delle pagnotte solidali preparate dagli associati se ne occuperanno materialmente i volontari dell’associazione Vitambiente seguendo le indicazioni della Curia e con le autorizzazioni debitamente predisposte dal Comune, che ha varato il patrocinio gratuito grazie all’interesse diretto del sindaco Sergio Abramo, dell’assessore alle Attività Economiche Alessio Sculco e del presidente del Consiglio comunale Marco Polimeni.

Si vuole, in questo modo, innescare una catena di solidarietà che coinvolga le persone e dia loro un altro, nobile modo per sentirsi parte attiva di una comunità.  Un iniziativa, quella del “Pane Solidale” che si unisce a quelle che già le singole aziende da sempre intraprendono, in totale discrezione, nel solco di un valore diffuso si vicinanza sociale che da sempre contraddistingue la categoria dei Panificatori.

La crisi sta avendo effetti negativi in qualsiasi settore produttivo, e anche quello dei panificatori, benché si tratti della spina dorsale della filiera alimentare, non è riuscito a evitare i problemi che accomunano tutto il tessuto imprenditoriale italiano, europeo e mondiale. Nonostante tutto, è proprio con un bene così prezioso e simbolico come il pane che si può lanciare un fortissimo messaggio di solidarietà e, pensiamo, innescare un circuito virtuoso che aiuti i più bisognosi.

Le attività coinvolte:

Panificio Amendola

Panificio Boccuto

Panificio Bulbo

Panificio Costanzo

Panificio Falbo Guzzi

Panificio Gallo,

Panificio Muleo di Catanzaro,

Panificio Procopio

Panificio Sacco

Panificio Sinopoli

Panificio Tassone

Panificio Violi

Panificio Zullo

Panifico Cerullo

Panifico Mancuso.