Quantcast

Prociv Catanzaro, ecco come si muove la catena della solidarietà

Il servizio video girato poco fa da catanzaroinforma.it

Non si ferma l’attività del gruppo Protezione Civile di Catanzaro. Il lavoro di suddivisione, impacchettamento e consegna delle derrate alimentari è incessante, una catena di montaggio della solidarietà che non conosce sosta e che parte dalla sede di via Fiume, nel quartiere marinaro, per arrivare nelle case di chi in questo momento ha più bisogno. Liste di nomi in cui dietro c’è la storia di chi all’improvviso ha perso il lavoro e si è trovato dalla parte di quelli che la cronaca chiama nuovi poveri.

I nominativi vengono forniti da associazioni e parrocchie al Comune, che a sua volta le consegna al gruppo comunale della Protezione Civile che supporta i volontari che si occupano del lavoro logistico, con un’attività più amministrativa. Le derrate alimentari arrivano da offerte volontarie di operatori del settore o da singoli cittadini. Il Coronavirus ha sospeso le vite, ma ha rafforzato la solidarietà che oggi, in questa domenica di aprile, come in tanti altri giorni, ha le braccia e le gambe del gruppo Protezione Civile Comunale di Catanzaro. Le immagini sono di Giuseppe Cristiano.