Rinvio elezioni, Polimeni lancia appello ad Anci: Vengano garantite amministrazioni fino ad elezioni

L’obiettivo di Polimeni è far sì che le principali associazioni rappresentative degli enti locali impegnino il governo a garantire alle amministrazioni in “scadenza”

Le dinamiche e le prospettive di sviluppo di un Consiglio comunale all’epoca del coronavirus. È stato il tema del confronto, affrontato in videoconferenza, fra diversi presidenti di Consiglio comunale italiani.

Durante il proprio intervento, il presidente dell’assemblea di Catanzaro, Marco Polimeni, che fa parte del direttivo dell’organismo interno all’Anci, ha illustrato ai colleghi l’appello che inoltrerà formalmente al presidente dell’associazione, Antonio De Caro.

L’obiettivo di Polimeni è far sì che le principali associazioni rappresentative degli enti locali impegnino il governo a garantire alle amministrazioni in “scadenza”, per gestire le più pressanti misure anti-crisi, di restare in carica fino alla tornata elettorale che è stata posticipata all’autunno.“Sembra che l’intenzione del governo sia effettivamente questa, ma in assenza di documenti ufficiali, credo sia un atto dovuto l’emissione di un decreto che ne esplichi l’efficacia e i modi anche perché, al contrario, un commissario esterno per gestire il traghettamento fino alla tornata elettorale rallenterebbe le procedure aumentando i problemi”, ha ribadito.

“Il Consiglio dei Ministri ha deciso di posticipare le elezioni amministrative previste entro la fine di maggio fra metà settembre e dicembre del 2020. È chiaro che ritengo questa scelta, alla luce dei gravi problemi causati dalla pandemia, assolutamente giusta, pertinente e condivisibile. Lo slittamento consentirà agli enti locali di gestire con maggiore efficacia, e più incisiva e capillare operatività, la fase 2 dell’emergenza Covid-19: il contributo di Comuni, Province e Regioni sarà fondamentale per sostenere le categorie produttive e i cittadini anche sul versante della ripartenza”.

Polimeni ha però sottolineato: “Il posticipo delle elezioni chiedo venga integrato con un’altra disposizione: garantire alle amministrazioni “in scadenza” una proroga per restare in carica fino al voto”.

Allo stesso tempo, il presidente del Consiglio comunale ha chiesto ad Anci di “impegnarsi per evitare che si sovrappongano le elezioni comunali a quelle provinciali di secondo livello perché escluderebbe un’importante platea di aventi diritto dal voto per il rinnovo degli enti intermedi”.

“Confido nella sensibilità del presidente De Caro – ha concluso Polimeni – che questa proposta partita da Catanzaro venga trasformata in un atto di indirizzo formale rivolto al governo Conte”.