Catanzaro, Agesci dona 10 saturimetri al reparto Covid del policlinico universitario “Mater Domini” di Catanzaro

La donazione, che ha riguardato anche altri ospedali in Calabria, è stata possibile anche grazie alla responsabile di zona “Tre Colli” Francesco Sivori

Dieci saturimetri sono stati donati dall’Agesci, attraverso il responsabile di zona “Tre Colli” Francesco Sivori, al personale sanitario del reparto Covid del policlinico universitario “Mater Domini” di Catanzaro, rappresentato dalla caposala Angela Donato.

Agesci dona saturimetri a centro covid policlinico catanzaro

L’iniziativa è stata promossa dal comitato regionale dell’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani, che ha voluto così esprimere pubblicamente l’apprezzamento e la riconoscenza di tutti gli Scout calabresi verso il personale sanitario impegnato nell’emergenza covid.

«Coraggio e spirito di sacrificio contraddistinguono la battaglia quotidiana che affrontate generosamente da tanti giorni – dicono i responsabili regionali dell’Agesci rivolgendosi al personale sanitiario – per soccorrere, assistere e curare i malati, dando loro la speranza della guarigione ma mettendo a rischio costantemente la vostra stessa esistenza. Esprimiamo con affetto e riconoscenza la vicinanza di tutti noi, Lupetti e Coccinelle, Esploratori e Guide, Rover e Scolte, Capi ed Assistenti Ecclesiastici, particolarmente nella preghiera che rivolgiamo quotidianamente al Signore per ciascuno di voi».

All’iniziativa di solidarietà ha preso parte anche il cappellano del Policlinico, don Raffaele Zaffino, che è anche assistente spirituale dell’Agesci, che ha descritto il sostegno agli ammalati di coronavirus come «un’esperienza molto particolare, che ha colpito il cuore», e ha espresso la necessità di «continuare a lottare» perché «c’è bisogno di gettare ancora oggi un seme di speranza, perché non è finita, ma tutti insieme con la grazia di Dio e la preghiera riusciremo a sconfiggere il virus».
Oltre che il policlinico di Catanzaro, l’iniziativa ha riguardato anche i reparti Covid di Paola, Rogliano, Rossano, Mater Domini, Tropea, Gioia Tauro, Locri, Melito Porto Salvo.

Antonio Capria