Quantcast

Catanzaro, Gioventù nazionale: il futuro del Liceo Siciliani

Rotundo e Cavigliano: "L'amministrazione provinciale valuti, celermente, un'alternativa da offrire al Siciliani"

“Apprendiamo che il consiglio provinciale ha messo a disposizione della Guardia di Finanza lo stabile, in fase di ultimazione, che avrebbe dovuto ospitare il Liceo Scientifico Luigi Siciliani.
Da EX studenti del Siciliani ci sentiamo il dovere di difendere, ancora una volta, il prestigio decennale di un’istituzione che ha dato a questa città fior fiori di studenti che oggi sono classe dirigente”. Lo scrivono in una nota Silvio Rotundo e Erika Cavigliano, presidente e vicepresidente di Gioventù nazionale Catanzaro.

“Le motivazioni di questa proposta di ‘alienazione della proprietà’ è principalmente l’inadeguata posizione dello stabile, Siano, che si vedrebbe scollegata dal centro con conseguenti disagi da parte degli studenti.
Queste criticità erano le stesse che avevamo sollevato, anni fa, noi e ancora prima chi ci ha preceduto, ma non basta.

Infatti, riteniamo che, sull’altro piatto della bilancia, vi siano le pessime condizioni in cui gli studenti, sono costretti a studiare e ciò prevale su ogni altra considerazione, infatti gli attuali stabili non godono di tutte le certificazioni, come scritto anche dalla rappresentanza Studenti del Siciliani in un articolo di ieri.
Alla luce di ciò riteniamo doveroso che l’amministrazione provinciale valuti, celermente, un’alternativa da offrire al Siciliani, da realizzare con i fondi provenienti dalla vendita dello stabile in questione alla GdF”.