Quantcast

Movimento Commercianti Artigiani Catanzaro Uniti: “Politici, non servono proclami in tv”

I nostri cari consiglieri che solo qualche mese fa pietivano voti facciano la loro parte, facciano sentire la loro voce, mostrino il loro carattere e la loro capacità

Il Movimento Commercianti Artigiani Catanzaro Uniti continua la propria battaglia. Il gesto provocatorio della consegna delle chiavi al Sindaco di Catanzaro è l’ennesima freccia scagliata a questa politica in grado al momento di partorire solo miseria e provvedimenti stitici e asfittici come i 600 euro del governo o i 2000 euro che la Santelli ha promesso ai più bisognosi, attenzione solo quelli che rientreranno in griglie precise, deludendo così il popolo delle imprese, condannate a un percorso in salita, ancora più tortuoso dopo l’agognata ripresa.

Scadenze di ogni tipo, fitti arretrati, le banche ferme, un autentico combattimento che mieterà tante, troppe, vittime tra i commercianti. I soldi ci sono per poterli aiutare e in modo dignitoso, a fondo perduto, giustificato da un’epocale emergenza economica e sociale, ma vanno convertiti, gli è stato spiegato dall’ente Regione, e ci vuole tempo. Ma quanto ancora? È proprio questo il punto, il tempo. Non servono proclami, canzoni, comparsate in tv, se poi fattivamente, non si interviene con provvedimenti forti. Il Movimento Commercianti Artigiani- spiega il comunicato stampa –  sorto spontaneamente nel capoluogo, ma ormai estesosi a macchia d’olio non ha alcuna intenzione di seppellire l’ascia di guerra e annuncia battaglia. I nostri cari consiglieri che solo qualche mese fa pietivano voti facciano la loro parte, facciano sentire la loro voce, mostrino il loro carattere e la loro capacità. È questo il momento. Ora!