Quantcast

Scomparsa dirigente Pino Canino, tanti i messaggi di cordoglio

'Un dirigente competente   apprezzato per il suo equilibrio e la sua disponibilità a ricercare sempre le determinazioni giuste nell’interesse del bene comune'

Sono numerosi i messaggi di cordoglio per la scomparsa del dirigente provinciale Pino Canino. “Per tutti noi – scrivono i consiglieri provinciali e il personale –  oggi è una giornata terribilmente dolorosa. La scomparsa di Pino Canino lascia un vuoto incolmabile. Sarà impossibile dimenticare la signorilità con cui compieva ogni suo passo. Ci mancheranno il suo affetto e il suo sorriso. Per molti di noi è stato una guida, per altri un collega insostituibile, per altri ancora un amico con cui condividere pezzetti di vita anche al di fuori del lavoro. In tutti, in ognuno in modo diverso, ha lasciato un segno indelebile e un ricordo che non smarriremo mai. Rivolgiamo alla sua cara famiglia il nostro più caloroso abbraccio”.

Il presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni, a titolo personale e a nome dell’intera assemblea di Palazzo De Nobili, ha espresso “il sentito e sincero cordoglio per la scomparsa di Pino Canino, dirigente al Bilancio della Provincia di Catanzaro”. “Un uomo, un professionista, una persona perbene, attenta e preparata, sensibile a qualsiasi problema gli si presentasse davanti”, ha detto Polimeni.

“Pino Canino è stato un punto di riferimento alla Provincia per tantissimi amministratori, dipendenti e consiglieri. Ho avuto modo di apprezzarne la professionalità quando sono stato consigliere provinciale. E lo stesso hanno fatto tanti altri miei colleghi consiglieri che l’hanno conosciuto quando sono stati, ora o in passato, sugli scranni di Palazzo di Vetro”.

“Alla famiglia, ai figli, verso i quali sono legato da affetto e amicizia sinceri – ha concluso Polimeni – rivolgo solidarietà e vicinanza. Pino mancherà a tutti”.

‘Speravo tanto affinché  la tenacia e la forza di volontà che contraddistingueva Pino, avessero la meglio sul male che lo aggrediva giorno dopo giorno’ . A parlare è il consigliere comunale Sergio Costanzo che manda anche un suo messaggio privato. ‘Un male atroce per il quale non è valsa la sua forza di volontà e nulla hanno potuto i medici. Lo ricordo con stima, affetto e commozione unendomi al dolore della famiglia in questo triste e doloroso momento. Era un dirigente di straordinaria capacità che ha servito la Provincia con grande passione e competenza. L’ho conosciuto e apprezzato per le sue grandi doti umane e professionali messe sempre al servizio dell’istituzione che rappresentava e della collettività. L’ente sovra comunale perde un dirigente competente   apprezzato per il suo equilibrio e la sua disponibilità a ricercare sempre le determinazioni giuste nell’interesse del bene comune. Lo ricorderò sempre con  stima, affetto e commozione esprimendo la mia sentita vicinanza  al dolore dei figli  della moglie e dei familiari tutti’.