Avis Taverna non si ferma, altra bella pagina di solidarietà

L’Avis Presila mette insieme anche i tanti donatori di Sorbo, Magisano, Albi e Fossato

Donare il sangue sempre: ce n’è bisogno. Quasi un mantra ai piedi della Sila piccola dove l’Avis Presila chiama sovente a raccolta i tanti donatori e non si registrano defezioni.

Anche in occasione dell’ultima donazione l’Avis di Taverna, responsabile, Daniela Giglio, ha scritto una bella pagina di solidarietà, coscienti del fatto che di sangue può essere solo donato. L’Avis Presila mette insieme anche i tanti donatori di Sorbo, Magisano, Albi e Fossato. E ancora: l’associazione no profit non si limita alle sole donazioni, ma cura anche convegni, seminari e giornate di prevenzione per rammentare che la salute è il bene più prezioso che c’è e va tutelata anche in assenza di  patologie.

Se non ci fosse Avis Presila, la presila catanzarese non avrebbe la stessa attenzione per problematiche sanitarie.