Quantcast

A Carlopoli alberi tagliati senza autorizzazione formale, e i carabinieri identificano il sindaco ed un suo congiunto

Il primo cittadino a sua volta parla sui social di una denuncia ricevuta, ma non chiarisce dove è il legname

Una strada bloccata per un taglio di alberi effettuato probabilmente senza alcuna autorizzazione.  Di più. Il legname portato via su un mezzo dal congiunto dello stesso sindaco. Sarebbe questo il motivo per il quale i carabinieri della Stazione di Carlopoli avrebbero identificato il sindaco ed altre due persone che ieri procedevano al taglio indiscriminato. Eppure nessuna manifestazione di interesse da parte dell’ente era stata fatta per individuare una ditta specializzata all’operazione.

Capitozzature arbitrarie, a detta di qualcuno,  effettuate nel mese di Maggio, a danno del verde urbano e dell’Ente Comunale.
Il sindaco ha rilasciato dichiarazioni tramite la rete sociale, sul social network facebook, informando la cittadinanza di essere stato denunciato, ma senza fare chiarezza su dove attualmente si trova custodito il legname, nonché, il suo relativo valore economico, nonché, senza spiegare il motivo per cui non abbia inteso attivare tutte le pratiche amministrative previste per legge e sul motivo per cui abbia preferito affidare l’intervento manutentivo ad un suo diretto congiunto, come si evince dal verbale di identificazione effettuato dai militari della Stazione di Carlopoli compagnia di Soveria Mannelli.