Misure “salva estate”, si aspettano le determinazioni del Consiglio Regionale

Possibile, anche, l’utilizzo gratuito della funicolare fino al 31 dicembre, parcheggi gratuiti (una parte) della Galleria Mancuso e quelli al coperto (San Giorgio e via Fontana Vecchia)

Capire le determinazioni del Consiglio Regionale sarà fondamentale per definire le misure “salva-estate” in città. Le molteplici riunioni dei giorni scorsi, a cui hanno tra gli altri preso parte l’assessore Alessandra Lobello e i presidenti di commissione Fabio Talarico e Antonio Ursino, sono servite per gettare le basi di quelle che saranno le principali disposizioni sia per il centro storico che per il quartiere marinaro.

Si è, quindi, ragionato sulla possibile riduzione del canone demaniale, l’aumento della concessione fronte mare e la possibilità di montare le strutture solamente in parte in modo da lasciare più spazio alla spiaggia e, quindi, alla disposizione degli spazi in base alle disposizioni anti Covid. Al momento non è prevista alcuna deroga al Piano Spiaggia, salvo indicazioni diverse della Regione. Ciò su cui si potrà intervenire pare riguardare la cosiddetta area interposta, una soluzione che potrà garantire maggior margini di manovra. Chiaramente si tratta di disposizioni valide solamente per quest’anno in virtù dell’emergenza coronavirus.

Parallelamente si lavora all’istituzione dell’isola pedonale sia nel centro che alla Marina. Si parla del 31 maggio. E si parla, anche, di soluzioni nuove. Green, per così dire. Si sta ipotizzando, infatti, la messa a disposizione di biciclette la cui gestione dovrebbe ricadere sull’Amc. Possibile, anche, l’utilizzo gratuito della funicolare fino al 31 dicembre, parcheggi gratuiti (una parte) della Galleria Mancuso e quelli al coperto (San Giorgio e via Fontana Vecchia). Va, inoltre, registrata la disponibilità gratuita manifestata dall’Ordine degli architetti, ingegneri e geometri per la  progettazione dei layout esterni dei bar e attività di ristorazione che vogliono occupare il suo pubblico in tutta la città; si sta ragionando sulla possibilità di allungare la pista ciclabile a Lido (dal lungomare vecchio a quello di Giovino); e si sta cercando di capire se ci sono fondi a sufficienza per elaborare un bando per i Dehors.