Quantcast

Festa di Porto, Comune Gimigliano vieta maxischermi

Per evitare assembramenti. L'ordinanza dell'amministrazione municipale emanata oggi

Più informazioni su

In previsione del forte richiamo di fedeli che la Festa di Porto storicamente esercita sull’intera area centrale della Calabria, la sindaca Laura Moschella ha emanato un’apposita ordinanza che disciplina i tre giorni di manifestazioni al fine di contenere l’emergenza epidemiologica da Covid-19 e, a tutela della salute pubblica in occasione delle celebrazioni religiose in programma a Gimigliano e nella valle di Porto sede della basilica, domenica 31 maggio e, 1 e 2 giugno.  Viene, dunque, vietata  la possibilità di installare dei max schermi in via Cantafio e piazza Aldo Moro, come precedentemente anticipato, al fine di evitare assembramenti.

E’ fatto divieto su tutto il territorio comunale del commercio su aree pubbliche, in qualsiasi forma; è fatto divieto, a tutti gli esercenti attività commerciali in sede fissa, la vendita e la somministrazione di bevande in bottiglie di vetro e lattine; istituito il divieto di transito e di sosta, a eccezione di quelli di soccorso, delle forze dell’ordine e dei diversamente abili muniti di contrassegno, su corso America, via Cattaneo, piazza  Margherita nel tratto compreso tra la fontana pubblica e l’innesto con via Cattaneo. Il divieto scatta dalle  ore 7 di sabato prossimo30 maggio, alle ore 21 di martedì 2 giugno.

Viene istituita la sosta a tempo, per massimo 30 minuti, con disco orario, in piazza Margherita, nelle aree di parcheggio adiacenti al monumento dei caduti, dalle ore 7 alle ore 21 dei giorni di domenica 31 maggio, lunedì 1 e martedì 2 giugno. E’ vietata l’accensione di fuochi di artificio. Vietato organizzare e effettuare raduni, pic-nic, accensione fuochi, e/o qualsiasi altra attività che possa costituire assembramento, in violazione al D.P.C.M. del 17 maggio 2020; divieto di pellegrinaggio su tutto il territorio comunale; è consentito l’accesso all’area della chiesa madre, SS Salvatore, da piazza Margherita, per coloro che possono accedere alle sole funzioni religiose, con obbligo di parcheggio nelle aree predisposte, fino ad esaurimento dei posti disponibili. Non avranno luogo, dunque, le consuete manifestazioni della fiera di Porto, della tradizionale processione, della cùnfrùnta con San Giuseppe, degli spettacoli musicali e pirotecnici e del pellegrinaggio diocesano. Le violazioni al divieti e/o agli obblighi previsti nell’ordinanza, saranno puniti con le previste ‘sanzione amministrative pecuniarie.

 

Più informazioni su