Viscomi: “Anche la scienza deve avere la sua carità quotidiana”

Più informazioni su

    di Natale Viscomi*

    La vita della fisica nasce nel cosmo della nostra galassia come nasce un cosmo l’ESA l’ASINASA e tutte le agenzie spaziali esistenti hanno speso una vita al cospetto della scienza cosmologica che ha estrapolato dei concetti dopo una visione che ha diviso la scienza tra il Big Bang e la cosmologia universale del cosmo, l’atomo e la molecola sono i due sistemi di una evoluzione medica e scientifica universale dove va a capitolare in Calabria la scienza spaziale
    nessuno parla e gli ingegneri spaziali hanno paura di questo tema ancora oscuro alla nostra metodica di pensiero se non per un ascolto teleradio giornalistico, dove siamo noi in Calabria per la scienza spaziale? A casa a raccontarci le fave e le cose che viviamo ogni giorno. Allora
    capitoliamo una classe di intellettuali che non sanno cogliere i segni dei tempi della
    cultura scientifica spaziale, ma siamo maturi alla conoscenza? I nostri avi: cuore, meno
    tecnologia ma più razionalità, noi siamo spendaccioni sul pensiero
    della conoscenza soprattutto i sapienti di turno e i santoni delle religione teologica moderna della
    chiesa antica: dove riportavano Galileo Galilei a una spregiudicata sentenza di morte
    spirituale e culturale alla scienza non c’è un tempo, ma c’è un tempo un po’ come oggi alla corte dei miei concittadini delle regioni che amate la conoscenza,
    amate la verità della vita perché Dio spiega ogni cosa a come si arriva cento anni prima come
    Einstein a capitolare i padroni della scienza, irriconoscibilità e irriconoscenti alla forza del
    pensiero dell’altro, ma il pensiero è la forza che muove il mondo come la scienza e la carità della
    vita quotidiana, ai giovani che amano nel futuro occuparsi di spazio, come nasce la vita dello
    spazio nella cosmologia moderna, dove siamo e dove andiamo? Nelle galassie vicine col pensiero telescopico lo facciamo già Hubble lo fa già a farci scoprire le metodiche di una scienza in evoluzione con lo spazio e la tecnologia robotica da applicare alle situazioni planetarie che l’uomo ha  conquistato e va ancora ad amare più lontano la nostra vita nelle stelle nella sua materia di occupazione indebita di una gravitazionalità che ci rende gravitazionali gravitanti sul
    pianeta terra a stabilire quali sono i confini dello spirito alla scienza come la sua materia eccezionale da sviluppare quale la scienza della chimica nella fisica da applicare al cosmo.
    Carità la vita scientifica dello spazio prima con la più entusiasmante dal punto di vista delle stelle dello spazio che occupa altro spazio occupato come il quadrato che diventa cubo e le equivalenze che diventano stonie nel peso della fisica di oggi e di ieri, a dove e come parlare di fisica e di spazio. Nel prossimo spazio occupato dalla penna vi parlerò dello spazio e della spazialità fisica e matematica moderna secondo un mondo che cambia nel pensiero nella vita e nella conquista
    scientifica dell’uomo di oggi. Oggi noi parliamo di scienza spaziale parlo agli ingegneri
    spaziali: che ignorano le forze non gravitazionali che pesano e danno chimica al pensiero dell’idrogeno e dell’ossigeno.

    *Scrittore

    Più informazioni su