Edilizia, Sud Democratici: Potenziare organico ufficio urbanistico del Comune

Bocciata l'idea di alcuni consiglieri comunali

Un gruppo di consiglieri  comunali ha   pubblicato una nota nella quale  affermano   di condividere l’iniziativa promossa dal Comitato strategico per l’edilizia che comprende i rappresentanti degli Ordini professionali relativamente alla richiesta, avanzata al sindaco Abramo e al presidente del Consiglio Polimeni, di una semplificazione delle procedure burocratiche previste dalle leggi nazionali in materia di edilizia”.

Si tratterebbe,  a dire di questi consiglieri , di norme finalizzate  alla semplificazione amministrativa “  e che andrebbe benissimo anche per ciò che riguarda i regolamenti e le delibere di Consiglio comunale dei settori Urbanistica ed Edilizia privata. Al Comune, però, in questi due settori si predilige, al contrario, essere più realisti del re tanto che gli uffici preferiscono esaminare una dopo l’altra ogni Scia. Questo procedimento rallenta fortemente l’attività burocratica dell’amministrazione su una serie di permessi, tipo quelli ‘a costruire’, con conseguente e dannosa penalizzazione per la città ….”

Riteniamo mal posta la questione sollevata dai consiglieri comunali ,   di fatto volta a richiedere maggiore solerzia agli uffici comunali preposti all’esame delle pratiche edilizie, e volta soprattutto alla limitazione dei rigorosi  controlli previsti . La semplificazione delle procedure edilizie legittimamente richieste dagli ordini non può essere equivocata per una semplice “deregulation” di procedure che riguardano l’esame delle pratiche progettuali, per come, peraltro, previsto dalla normativa nazionale in materia urbanistica.

Siffatte problematiche possono essere superate con un adeguato rafforzamento dell’organico tecnico del settore urbanistico del Comune senza pregiudicare le legittime prerogative dei funzionari che la Legge obbliga a porre in essere attraverso i controlli opportuni. Il rafforzamento dell’organico dell’ufficio urbanistico, peraltro, potrebbe essere utilizzato dall’  Amministrazione Comunale anche per l’accelerazione delle procedure per l’approntamento del Piano Strutturale Comunale.

Non si hanno, infatti, notizie circa lo stato di avanzamento del progetto, nonostante sia da tempo scaduto il termine di presentazione delle osservazioni alla bozza di piano preliminare per come stabilito dalla amministrazione. In questo ambito   l’Associazione Sud Democratici ha presentato , nei termini prescritti, un proprio contributo senza avere ricevuto, finora alcun riscontro. E’ opportuno, pertanto, che il Sindaco dia corso a quanto previsto nel cronoprogramma che prevede tra l’altro iniziative volte a   sollecitare la partecipazione dei cittadini e delle associazioni.

Associazione  Sud Democratici