Quantcast

Centro Calabrese Solidarietà, Fsp: “Stop a prepotenza criminale”

Il segretario nazionale della Federazione Sindacale di Polizia parla di vera e propria "guerriglia urbana"

“Siamo davanti ad un attacco sistematico di guerriglia urbana. Quanto accaduto la scorsa notte al Centro calabrese di solidarietà obbliga tutte le istituzioni e la società civile ad una risposta netta e chiara: non possiamo arrenderci davanti alla prepotenza criminale, qualunque sia la sua estrazione”. Lo afferma il segretario nazionale della Federazione Sindacale di Polizia, Giuseppe Brugnano, dopo gli atti vandalici perpetrati la scorsa notte nei confronti dell’ente che si occupa di assistenza alle persone bisognose. “Qualunque sia il motivo di questa vile aggressione ad una struttura d’eccellenza – prosegue Brugnano – bisogna rispondere in maniera unitaria, perché sotto attacco c’è lo Stato e le sue Istituzioni. L’opera sociale portata avanti da questo centro e dai suoi operatori merita risposte adeguate e una reazione corale, senza tentennamenti. Bisogna capire chi ci sia dietro questi continui gesti criminali – ha concluso Brugnano – e a chi possa convenire fare chiudere il Centro calabrese di solidarietà: non lo permetteremo mai. Saremo al fianco del personale della struttura, con una presenza anche fisica”.