Quantcast

Nuovo direttore amministrativo Asp Catanzaro: per il Tar il ricorso di Calvetta è inammissibile

Il ricorso è, però, stato dichiarato inammissibile per difetto di giurisdizione del giudice amministrativo, essendone munito il giudice ordinario

Per i giudici del Tar il ricorso è inammissibile. Con il ricorso presentato da Bruno Calvetta contro l’Asp di Catanzaro veniva richiesto l’annullamento della deliberazione n. 156 del marzo 2020 con la quale si è proceduto ad indire nuovo avviso pubblico per la nomina di direttore amministrativo. Con lo stesso atto veniva chiesto l’accertamento del diritto del ricorrente ad essere nominato direttore amministrativo dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catanzaro; nonché per l’accertamento e la condanna delle amministrazioni intimate al risarcimento del danno in forma specifica, mediante l’adozione del relativo provvedimento di nomina come “direttore amministrativo dell’avv. Bruno Calvetta dell’A.s.p. di Catanzaro”. Il ricorso è, però, stato dichiarato inammissibile per difetto di giurisdizione del giudice amministrativo, essendone munito il giudice ordinario, davanti al quale la causa potrà essere riassunta ai sensi dell’art. 11 c.p.a.
a.b.