Quantcast

Isola Pedonale in centro, Commercianti e Artigiani Uniti: “Chi contesta sa solo lamentarsi”

E' arrivato il momento di smentire chi pensa che i commercianti catanzaresi vogliano le macchine davanti le vetrine

L’isola pedonale parziale, che il Comune ha disposto su Corso Mazzini per il mese di luglio, è una proposta di un comitato di commercianti formatosi spontaneamente e accolta dalle associazioni di categoria. Abbiamo ritenuto doveroso non chiuderci a riccio ed essere propositivi, dando un’alternativa all’Amministrazione che voleva chiudere interamente il Corso.  E’ quanto si legge in una nota a firma del Comitato Commercianti e Artigiani Uniti. 

Ogni città d’Italia ha nel suo centro storico un’isola pedonale ed è arrivato il momento di smentire chi pensa che i commercianti catanzaresi vogliano le macchine davanti le vetrine. Chiudere da piazza Prefettura a piazza Santa Caterina è ragionevole, vista anche l’estensione di Corso Mazzini, e permette di passeggiare ma anche di non bloccare la viabilità cittadina. Chi contesta questa scelta si lamenta e basta. Non partecipa alle riunioni, ha solo un atteggiamento distruttivo e non tiene nemmeno in considerazione che il Comune ha accolto la nostra richiesta di strisce blu gratuite. Quella predisposta per il mese di luglio è una prova, che però potrebbe diventare il volano per la predisposizione definitiva di un’isola pedonale parziale a Catanzaro.