Quantcast

Si è spento Antonio Saffioti: Lamezia Terme piange il suo uomo coraggio

Si è battuto per i diritti delle persone disabili, aveva la sindrome di Duchenne

Non ha retto all’ennesima e dannata crisi respiratoria causata dalla distrofia muscolare di Duchenne che ha scoperto di avere quando aveva soli due anni. Oggi, a 37, se ne va per sempre l’avvocato Antonio Saffioti e la sua Lamezia Terme piange un uomo coraggioso capace di accettare anche l’intervento di tracheotomia per continuare a respirare e vivere la sua vita indipendente, proprio quello per cui si è tanto battuto insieme ai diritti per persone disabili. Aveva scritto anche due libri sulla sua esistenza.