Completato il restauro di “Biancaneve e i sette nani”

Grazie all'associazione "Cara Catanzaro" le statue sono tornate all'antico splendore. E ora si pensa a pavimentare l'area

Una settimana di lavoro, dall’alba al tramonto. Attenzione ai particolari, ricostruzione delle parti deteriorate, dosaggio dei colori nel rispetto degli originali. Ed ecco che sono tornate come nuove le statue di “Biancaneve e i sette nani”, da oltre cinquant’anni posizionate in Villa Margherita, il giardino storico della città. E’ stata “Cara Catanzaro”, presieduta da Claudio Pileggi, a volerle restaurare, mantenendo fede alla mission dell’associazione: ripristinare il decoro dei luoghi che per usura o inciviltà sono deteriorati.

Cara Catanzaro restituisce a Villa Margherita ‘Biancaneve e i sette nani’

Come si può vedere dalle fotografie, il lavoro affidato all’artista Jeso Marinaro, coadiuvato da Antonio Froio, è stato perfetto e non si sarebbe potuto fare di meglio. Da sottolineare che l’intervento, autorizzato dal Comune, è stato portato avanti con le risorse dell’associazione, quelle che arrivano attraverso le donazioni del “5×1000” (per donare il codice fiscale è: 97048300798).

 

E se l’Amministrazione darà il suo parere positivo, “Cara Catanzaro” ha anche pronto il progetto di pavimentazione di quest’area che la renderebbe ancora più attrattiva. Considerata la qualità degli interventi che finora hanno contraddistinto l’associazione, c’è da credere che l’ok da Palazzo De Nobili arriverà molto presto.