“Lucciole e Lanterne” matrimoni combinati con fini fraudolenti, chiuse le indagini

La parola passa ora alle difese

Più informazioni su

E’ datato 10 giugno , l’atto di conclusione indagini a carico di 24 indagati firmato da Graziella Viscomi, due in più, nell’operazione “Lucciole e lanterne”, che ha svelato un sistema di matrimoni combinati, finalizzati ad ottenere cittadinanza italiana.

Adel Mohamed Elzeki; Antonio De Santis (difeso da Vittorio Ranieri); Giovanni De Santis; (Difeso da Vittorio Ranieri) Giuseppe De Santis, (difeso da Vittorio Ranieri) Rita Laface (difesa da Vittorio Ranieri), Janmei Lin (difesa da Tiziano Veltri), Guangros, Shiyang Liu, Giancarlo Longo (difeso da Roberto Scozzafava), Mariagrazia Macario (difesa da Antonio Lomonaco), Rita Maletta (difesa da Antonio Ludovico), Roberto Maletta (difeso da Antonio Ludovico), Vittorio Nicoletta (difeso da Antonio Lomonaco), Celeste Emanuela Oliverio (difesa da Luigi Ciambrone), Lorenzo Pontiero (difeso da Francesco Severino), Emanuela Concetta Scalise (difesa da Giuseppe Menzica), Antonio Silipo (difeso da Gianpiero Mellea), Cesare Votta (difeso Antonio Ludovico),  Busheng Wang, Zhenha Wang (difesa da Tiziano Veltri), Yunmei Wei (difesa da Tiziano Veltri), Xiunzhen Xiang, Junwei YU (detta Rosa difesa da Ugo Custo) e Jingag Zhao .

Le accuse mosse agli indagati vanno dall’aver ottenuto un ingiusto profitto dalle unioni, alla falsa attestazione in atti pubblici, alla falsificazione di requisiti.

Yu Jinwei, conosciuta con il nome di Rosa, che molti anni fa fu assistita dalle istituzioni italiane quando decise di denunciare il suo compagno, a suo dire violento, avrebbe dato la possibilità ai suoi connazionali che non avevano i requisiti di rinnovare il soggiorno attraverso condotte farudolente .

Gli italiani coinvolti invece si occupavano di individuare le persone disposte a formalizzare matrimonio o convivenza con soggetti in realtà sconosciuti, dietro la promessa di ottimi e facili guadagni.

Gli indagati avranno 20 giorni di tempo per presentare ulteriori memorie difensive

Più informazioni su