L’emozione di Antonio e Alessandro: volano con i Carabinieri i bimbi della pediatria di Catanzaro

Tanta la gioia della promessa mantenuta di "volare sopra le nuvole" di Pizzo e Tropea e di ricevere il diploma per il "battesimo dell'aria"

Nella mattinata di oggi, presso la Caserma sede dell’8° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Vibo Valentia, è stato esaudito un sogno.
Diversi mesi fa, grazie all’interessamento del Dott. Giuseppe Raiola, Direttore del Reparto di Pediatria dell’Ospedale Pugliese – Ciaccio di Catanzaro, i Carabinieri del Comando Provinciale di Catanzaro avevano ricevuto il piccolo desiderio di due bambini catanzaresi, Antonio ed Alessandro (rispettivamente di 5 e 9 anni) che, affetti da importanti patologie e curati presso quel nosocomio, avevano chiesto la possibilità di volare con un elicottero.

L’obbligata sosta dovuta al periodo Covid 19 ha solo rinviato il momento dell’evento. Grazie all’organizzazione di alcune associazioni del catanzarese, il personale dell’8° Nucleo Elicotteri di Vibo Valentia, questa mattina ha permesso ai due giovanissimi, accompagnati dal Dott. Raiola e dai genitori, di provare l’ebbrezza del volo.
Grande è stata l’emozione nei due piccoli sia nel salire a bordo dei mezzi che nel vero e proprio volo. Circa trenta minuti in cui i piloti dell’elicottero AB412 gli hanno fatto sorvolare il litorale vibonese, mostrando loro le spiagge e le coste da Pizzo a Tropea e riuscendo anche, per usare le parole di uno dei due , “a volare sopra le nuvole”.

Al termine del volo, poi, è seguito un piccolo rinfresco durante il quale vi è stato un ampio scambio di doni tra il personale dell’Arma e gli organizzatori. In particolare i bambini hanno particolarmente gradito i gadget che l’Arma ha loro donato (cappellini, zainetti e materiale per la scuola) ma più di tutti hanno mostrato la loro gioia per il ricevimento del (meritato) diploma per il “battesimo dell’aria”. Una giornata che certamente non dimenticherà nessuno dei presenti.

I COMMENTI DEI DUE BAMBINI

“E’ stato bellissimo”, “Ho visto il mare, la città e papà e mamma piccoli piccoli che mi salutavano da lontano”: questi alcuni dei commenti entusiasti di Antonio e Alessandro, i due bambini che sono riusciti a realizzare il loro sogno di fare un volo in elicottero. Tutto ciò è stato reso possibile grazie al progetto “We will make your dream come true” promosso dal Lions Club Catanzaro Host, dal Rotary Club Catanzaro e dall’Acsa&Ste Onlus che si pone obiettivo di trasformare in realtà le richieste dei piccoli pazienti affetti da patologie di particolare gravità..

I bimbi hanno ricevuto un’accoglienza speciale nella Caserma-Aeroporto “Luigi Razza”, sede dell’8° Nucleo Elicotteri dei Carabinieri di Vibo Valentia, dal Tenente Colonnello Antonio Barbato e da tutti i componenti del comando. Grande commozione da parte di tutti i presenti e anche gli uomini in divisa dell’Arma “Benemerita” si sono sciolti davanti alla gioia espressa dai bambini.

<<E’ stato un momento bellissimo – ha affermato Giuseppe Raiola, direttore dell’Unità Operativa di Pediatria dell’ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro, presidente Lions Catanzaro Host e Acsa&Ste Onlus – Questo progetto ci sta regalando intense emozioni e stiamo incontrando realtà e persone straordinarie e generose. Ringrazio profondamente i Carabinieri e il Tenente Colonnello Barbato per la disponibilità. Presto torneremo a collaborare insieme.>>

<<Insieme è la parola magica – hanno dichiarato  Giuseppe Mazzei e Pasquale Placida, presidenti Rotary Club Catanzaro rispettivamente per l’anno sociale 2019/2020 e 2020/2021 – e insieme, grazie alla cooperazione tra club e associazioni, stiamo regalando tanti sorrisi ai bambini, anche in questo periodo, nonostante l’emergenza Covid.>>

<<Questi piccoli – ha evidenziato Maria Concetta Galati, direttore dell’Unità Operativa di Ematoncologia Pediatrica del Pugliese-Ciaccio di Catanzaro – ci insegnano e ci trasmettono sempre tanto. Molti dei sogni realizzati in questi anni riguardano pazienti che sono in cura nel mio reparto e vi assicuro che i gesti d’amore che hanno ricevuto fanno bene alla mente e al cuore. Noi siamo al loro fianco per combattere e vincere le insidie della vita che, purtroppo, hanno incontrato troppo precocemente.>>

Tanti i doni per Antonio e Alessandro, come i berretti e gli zaini dei carabinieri e due tablet per studiare e giocare ma, la cosa più importante, hanno ricevuto il “Battesimo dell’Aria”.

<<Continueremo a distribuire gioia e felicità, realizzando i sogni dei piccoli pazienti e proseguendo l’agire del mio predecessore, il dottore,  anzi, il “capitano” Raiola, come è stato etichettato dai bambini>>: ha aggiunto Antonio Scarpino, presidente incoming del Lions Club Catanzaro Host per l’anno sociale 2020/2021.