Santa Caterina dello Jonio: domani la festa del Beato Pier Giorgio Frassati

Il Quadro del Beato Pier Giorgio Frassati sarà portato a S. Caterina dalla comunità di Fabrizia

Grande è l’attesa a S. Caterina dello Jonio per la Festa in onore del Beato Pier Giorgio Frassati che avrà luogo domenica pomeriggio nella Chiesa Matrice del XVI secolo, dedicata a S. Maria Assunta.
L’evento è stato promosso dall’Unione Diocesana delle Confraternite di “Catanzaro – Squillace “ in collaborazione con la Parrocchia “S. Maria Assunta”, guidata dal giovane parroco sac. Don Fabrizio Fittante, che, arrivato da poco più di un anno in questa comunità parrocchiale, ha dimostrato massima attenzione e dedizione verso ogni attività socio religiosa di questo territorio.
Questa giornata di festa registra, sotto lo stretto coordinamento del parroco, anche la collaborazione e la partecipazione attiva di tutte le Confraternite del luogo: l’Arciconfraternita del “SS. Sacramento”, la Confraternita di “ S. Caterina Vergine e Martire d’Alessandria”, la Confraternita del “SS. Rosario” e la Confraternita “Maria SS. Annunziata”.
La manifestazione sarà vissuta nel rispetto delle norme covid (con uso obbligatorio della mascherina e distanziamento sociale).

Il Quadro del Beato Pier Giorgio Frassati sarà portato a S. Caterina dalla comunità di Fabrizia, centro del vibonese ove si è svolta la festa dello scorso anno. L’immagine del Patrono delle Confraternite entrerà nel suggestivo borgo di S. Caterina alle ore 17:30 attraversando la storica “Porta dell’Acqua” che nella sua bellezza rievoca ancora oggi i momenti di un tempo allorquando questo luogo della Calabria jonica era soggetto alle continue invasioni saracene che provenivano dal mare.
Subito dopo, nella Chiesa Matrice si svolgerà il passaggio del Quadro: l’Arciconfraternita “Maria Ss. del Rosario” di Fabrizia lo consegnerà ufficialmente alle quattro confraternite del luogo. Seguirà un breve momento di saluti con la partecipazione del Signor Sindaco di S. Caterina, del Presidente dell’Unione Diocesana delle Confraternite, del Coordinatore regionale delle Confraternite e del Delegato Vescovile in rappresentanza di S.E., il Vescovo di Catanzaro, prima della celebrazione di una Messa Solenne a conclusione dell’evento dedicato al Patrono delle Confraternite d’Italia.

Pier Giorgio Frassati è nato a Torino il 6 aprile 1901 da una famiglia della ricca borghesia. La sua breve vita, conclusasi improvvisamente il 4 luglio del 1925 a causa di una meningite fulminea, fu all’insegna della “fede, allegria ed entusiasmo”. Il giovane torinese, tra i suoi carismi, ha rivolto particolare attenzione verso i poveri del tempo e verso la vita associazionistica, specialmente verso la Gioventù Italiana di Azione Cattolica.
E’ stato proclamato Beato il 20 maggio 1990 da Papa Giovanni Paolo II che in quella solenne cerimonia lo definì anche il “ragazzo delle otto Beatitudini”. E’ stato nominato Patrono delle Confraternite d’Italia e dei Giovani di Azione Cattolica.
A S. Caterina, per onorare la figura di questo giovane beato, si registra l’adesione di moltissimi rappresentanti delle confraternite diocesane per un evento annuale che, organizzato dall’Unione Diocesana di “Catanzaro – Squillace”, quale anche unico momento per le confraternite a livello regionale, pone all’attenzione di tutto il mondo confraternale le virtù del giovane torinese, quale esempio e guida dei cammini di fede di ogni associato.

festa del beato frassati a santa caterina