Non ottenne denaro estorcendolo, assolta perchè il fatto non sussiste

I giudici della prima sezione della Corte d'appello hanno accolto le tesi difensive di Antonio Chiarella

Più informazioni su

I giudici Giancarlo Bianchi, Adriana Pezzo, Giovanna Mastroianni, hanno assolto A.L.R, difesa da Antonio Chiarella perché il fatto non sussiste. La donna, originaria di Tiriolo, secondo l’accusa aveva estorto ripetutamente somme di denaro con la minaccia , verso le presunte vittime, di far intervenire parenti mafiosi per avere ristoro delle due richieste . Ma i giudici hanno constato che il fatto non sussiste e perciò l’hanno assolta riformando la prima sentenza con la quale era stata condannata.

Più informazioni su