Il Tar conferma la legittima elezione di Guccione, Di Natale, e Tassone

I ricorrenti avevano contestato le operazioni di voto alle ultime elezioni regionali

Graziano Di Natale resta consigliere regionale. Lo ha deciso il Tar che ha dichiarato inammissibile in parte e rigettato per la residua parte il ricorso presentato dal candidato Francesco Mundo. Rigettato, anche, il ricorso presentato da Maria Saladino contro Carlo Guccione che mantiene, quindi, il suo scranno a Palazzo Campanella.

E rigettato, anche, il ricorso presentato da Raffaele Mammoliti contro Luigi Tassone.

In questo caso il ricorso è stato rigettato mentre è rimasto assorbito il ricorso incidentale. La complessità delle questioni e la fondatezza di alcuni rilievi mossi dal ricorrente alla correttezza del risultato elettorale ha, però, giustificato l’integrale compensazione tra le parti di spese e competenze di lite.

In sostanza i giudici amministrativi hanno verificato ed attestato come la differenza di voti tra ricorrente e controinteressato diminuirebbe di n. 18 preferenze, con la conseguenza che il risultato elettorale non cambierebbe.