La Sieco bonifica le discariche abusive nel quartiere marino

L’intervento sollecitato dalla Commissione Ambiente dopo un sopralluogo in zona porto

di R.N.
È vero. Ci sono molte cose che non vanno per le strade di città. L’uomo usa, adopera, maneggia. Scarta. Quando il suo tasso di civiltà si abbassa a livelli allarmanti, getta per strada i suoi rifiuti. Quando lo fa, sa di commettere una cosa brutta. Pertanto, tende a sollevare la sua coscienza emulando altri nella cattiva azione: mal comune mezzo gaudio, così fan tutti eccetera eccetera. Più spesso negli angoli riposti, laddove “il buon Dio non manda i suoi raggi”. Talvolta, ma anche frequentemente, nei posti che per definizione, vocazione o immaginario tutto dovrebbero essere meno che improvvisate, fastidiose, luride discariche a cielo aperto: le spiagge, gli ingressi di quartiere, gli approdi turistici. È vero, molte cose non vanno. Per questo, è bene segnalare qualcosa che si muove in senso inverso. Senza retorica. Per semplice spirito di servizio. Anche perché a ciascuno compete il suo.

Spiaggia di Giovino prima e dopo la bonifica
bonifica discariche abusive catanzaro lido

Sono state ripulite da Sieco, la società che ha in appalto il servizio di raccolta rifiuti, le numerose discariche abusive disseminate in diversi punti nevralgici della città. Nella settimana che sta per terminare si è messo mano in particolare al quartiere marino, nei siti d’altra parte più volte segnalati da cittadini e associazioni. Anche sulla scorta di questi input, la Commissione Ambiente del Consiglio comunale, proseguendo nel programma concordato dal presidente Eugenio Riccio con tutti gli altri componenti, ha effettuato mercoledì in zona porto una ricognizione allargata al Responsabile unico del procedimento del Settore Ambiente, Franco Greco, al Direttore dell’esecuzione del contratto, Aldo Lazzaro, e al responsabile per la Sieco, Luigi Siciliani. Verificata da vicino la situazione, e ritenuta evidentemente meritoria di immediato intervento, si è dato corso alle operazioni di bonifica effettuate ieri, venerdì. Come da galleria fotografica allegata, al momento i siti sono puliti, restituiti alla loro normalità. Superfluo, ma purtroppo necessario, appellarsi ora alla coscienza di tutti e ai comportamenti virtuosi di tutti. Anche se i precedenti inducono al pessimismo.

Via Stretto Antico prima e dopo la bonifica
bonifica discariche abusive catanzaro lido

Il sopralluogo è stato anche occasione per fare un punto operativo sul problema delle piccole discariche abusive che costituiscono un vulnus all’integrità e all’igiene del territorio. Esse costituiscono anche un ostacolo al raggiungimento e al mantenimento degli obiettivi di raccolta differenziata. Per definizione, ciò che finisce in queste discariche, abusive e improvvisate, alza la percentuale dell’indifferenziata e diminuisce la differenziata. Un doppio inconveniente per la collettività, per il Comune e per la Sieco che, comunque, deve, in ubbidienza al capitolato d’appalto sottoscritto, farsene carico. Commissione, Settore e ditta hanno insieme convenuto sulla necessità di incrementare i controlli, le azioni dissuasive e le sanzioni relative.

Ancora spiaggia di Giovino prima e dopo la bonifica
bonifica discariche abusive catanzaro lido