Solidarietà sociale e ottimizzazione delle risorse: Comalca sempre più attento a operatori e territorio

Incontro tra management, proprietà e operatori del Mercato

Riduzione degli sprechi, destinazione a fini di solidarietà sociale e continua collaborazione tra management, proprietà e operatori di Comalca scrl sono stati i temi al centro dell’incontro che questa mattina si è tenuto alla Camera di Commercio di Catanzaro e ha visto la partecipazione di Daniele Rossi, presidente dell’Ente camerale che è socio di maggioranza del Consorzio, Daniele Maria Ciranni, presidente del CdA Comalca, e Palmino Rotundo, presidente di Ass.Ing.Ort, l’associazione di rappresentanza degli operatori del mercato ortofrutticolo che detiene anche una piccola quota sociale del Mercato.

«La riunione di oggi – ha detto Ciranni – è stata l’occasione per riaffermare lo spirito di collaborazione e di proficua sinergia che sta alla base dei rapporti tra proprietà, gestione e operatori del Comalca. E proprio in questo spirito abbiamo affrontato temi particolarmente importanti come le condizioni igienico-sanitarie del mercato, su cui in questi mesi di emergenza si è lavorato tantissimo ottenendo eccellenti risultati e su cui saranno presi ulteriori provvedimenti proprio per affrontare con la massima sicurezza il periodo estivo, e la gestione dei prodotti invenduti. Soprattutto su questo aspetto, con la preziosa collaborazione e disponibilità degli operatori, si è ragionato su come ridurre al minimo gli sprechi di prodotti alimentari per tradurre invece le eccedenze di venduto in prodotti da destinare al circuito della solidarietà sociale».

L’incontro, promosso da Rossi, è servito anche ad affermare una volta di più il pieno appoggio della proprietà al management: «Il lavoro che il Consiglio di Amministrazione presieduto da Ciranni sta portando avanti è perfettamente in linea con le esigenze di ottimizzazione ed evoluzione del Comalca che l’Ente camerale ha in mente perché il Consorzio sia sempre di più un punto di riferimento tra i mercati agroalimentari del Sud Italia. In questo percorso – ha concluso Rossi – è fondamentale l’apporto di idee e la collaborazione fattiva degli operatori del Mercato, elementi che lasciano trasparire la concreta volontà di supportare l’azione del management orientata a grandi obiettivi».