Insulta una donna e minaccia il marito con un coltello, panico nel quartiere Stadio

Definiti i contorni della lite scoppiata in tarda serata nei pressi di una farmacia

Sono stati definiti negli uffici dell’Upg -Sp della Questura di Catanzaro i contorni della lite che in tarda serata ha coinvolto alcune persone nel quartiere Stadio. Una donna, scesa dalla sua auto, a bordo della quale erano rimasti il marito e le 3 figlie, entra in farmacia ma ad un certo punto, per motivi ancora tutti da chiarire, si sente aggredire verbalmente da un uomo di circa 70 anni.

Visibilmente scossa esce e telefona al marito chiedendogli di raggiungerla. Appena l’uomo vede la moglie capisce che deve essere accaduto qualcosa di più grave. Si fa indicare la persona che l’aveva insultata e aspetta che esca dalla farmacia per chiedere spiegazioni. Questo manda ancora di più in escandescenza l’anziano che inizia ad inveire, posa a terra le buste e tira fuori il coltello.

Spaventato l’uomo cerca riparo nella farmacia, un’altra persona afferra l’anziano armato per le spalle provando a disarmarlo ma riceve le stesse minacce. L’uomo esce dalla farmacia e ripone il coltello (foto), ma appena il marito della donna insultata si riaffaccia sulla strada lui tira ancora una volta fuori il coltello e riprende le sue minacce finché non arriva un equipaggio della Squadra volante della Questura di Catanzaro e riesce a bloccarlo intimandogli di buttare il coltello a terra e facendolo salire sull’auto per portarlo negli uffici di Polizia.