A Sellia Marina e Simeri Crichi un presidio di soccorso acquatico di superficie

Lo scopo è quello di assicurare un servizio qualificato e professionalmente efficace quale quello offerto dagli addetti dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco

Il Comune di Sellia Marina ed il Comune di Simeri Crichi, con l’obiettivo di elevare gli standards di sicurezza balneare, hanno affidato al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Catanzaro il compito di mettere in atto un “Presidio di Soccorso Acquatico di Superficie”.

La convenzione è stata resa operativa tramite la firma del documento da parte del Prefetto di Catanzaro Maria Teresa Cucinotta, dei Sindaci ingegner Francesco Mauro di Sellia Marina, avvocato Pietro Mancuso di Simeri Crichi e del Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco ingegner Fabio Cuzzocrea.

Il Presidio di Soccorso, con base logistica a Sellia Marina, si estende su tutto il litorale di competenza territoriale dei due comuni, tutti i giorni fino al 29 Agosto, per un totale di 4 ore al giorno -dalle 9 alle 13-.

Il servizio è costituito dal personale dei Vigili del Fuoco con una squadra composta da due unità, con il battello pneumatico.

La prima volta che nella Regione Calabria viene reso operativo questo protocollo! L’iniziativa nasce dalla considerazione dall’opportunità di assicurare, un servizio di salvamento qualificato e professionalmente efficace quale quello offerto dagli addetti dal Corpo Provinciale dei Vigili del Fuoco.

Per quanto riguarda Sellia Marina, Comune insignito per il terzo anno dal prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu, il Sindaco Francesco Mauro ha voluto incrementare un servizio di salvamento già espletato negli anni con successo dalla convenzione con la Società Nazionale Salvamento.

“La sicurezza non è mai troppa, specialmente quando si tratta di soccorrere persone. Le spiagge di Sellia Marina si sviluppano per circa 12 chilometri e, in modo particolare in agosto, sono frequentate da decine di migliaia di persone al giorno! Un servizio come quello prestato dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco con assetti operativi utilizzabili nella Convenzione internazionale sulla ricerca ed il salvataggio marittimo Sar (Search And Rescue), alza significativamente gli standard di sicurezza.

Insieme al collega Mancuso vogliamo ringraziare S.E. il Prefetto Cucinotta ed il Comandante dei Vigili del Fuoco Cuzzocrea per aver reso possibile l’apertura presidio di salvamento acquatico che, in questa stagione di emergenza sanitaria da covid_19, assume un significato ancora più importante.”

Vogliamo altresì ringraziare il Comandante della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera Giovanni Greco per l’importante azione di prevenzione e di intervento che, ogni anno, con successo la nostra Capitaneria esplica per garantire sia la sicurezza balneare sia la tutela ambientale lungo la costa.