Quantcast

Ddl sull’omotransfobia, Consolante: “Anche Catanzaro scende in piazza”

La volontà sottesa al ddl sarebbe quella di mettere un bavaglio a tutti coloro che esprimono liberamente e pubblicamente le proprie opinioni non allineandosi al “politicamente corretto”.

“Anche Catanzaro aderisce alla manifestazione per la famiglia naturale promossa dall’Associazione Pro Vita & Famiglia ONLUS. L’appuntamento sarà in Piazza Prefettura giovedì 30 luglio alle ore 18”. Lo afferma il consigliere comunale Enrico Consolante. “Ho voluto anche io dire No al disegno di legge Zan Scalfarotto sull’omotransfobia – commenta – di cui si sta discutendo in Parlamento, per difendere la libertà d’espressione.

Penso che sia assolutamente sbagliata una legge liberticida che si propone di infliggere una pena a chi esprime un’opinione critica, istituendo di fatto un nuovo reato, quello di omotransfobia. La volontà sottesa al ddl sarebbe quella di mettere un bavaglio a tutti coloro che esprimono liberamente e pubblicamente le proprie opinioni non allineandosi al “politicamente corretto”. Piuttosto, in questo periodo storico diventa ancora più importate ristabilire la centralità della famiglia naturale e dei valori cardine della cultura cristiana, da sempre ispiratori dell’azione politica del centrodestra. Scendere in piazza significa, dunque, mobilitarsi per difendere il diritto alla libertà e salvaguardare l’uguaglianza dei cittadini rispetto alle scelte individuali, pur sacrosante, legate all’orientamento sessuale”.