Quantcast

Sopralluogo del sindaco Abramo nel cantiere dell’Ente Fiera: “I lavori proseguono spediti, inaugurazione prevista per ottobre.” foto

L'opera, considerata strategica e centrale per lo sviluppo della città, si collegherà anche al nuovo sistema metropolitano.

L’obiettivo è quello di completare l’opera entro il 31 ottobre 2020 e, visto lo stato di avanzamento dei lavori , i tempi stimati per la riapertura sono sufficienti. Manca poco e l’Ente Fiera di Catanzaro potrà aprire i battenti, divenendo una struttura nevralgica e strategica per l’intero territorio. Questa mattina il sopralluogo del sindaco Sergio Abramo all’interno del cantiere dell’area interessata dai lavori insieme agli assessori Franco Longo e Alessio Sculco e al dirigente del settore Grandi Opere Giovanni Laganà.

ente fiera

“L’inaugurazione dell’area potrebbe avvenire già a fine ottobre – ha detto il sindaco – L’Ente Fiera rappresenta un’importante infrastruttura per la città, darà respiro al quartiere Lido e all’intero capoluogo. L’area è stata pensata per accogliere eventi di vario tipo, uno spazio così grande open space credo sia l’unico in città e questo ci permetterà di poter organizzare concerti e tanto altro.”

Procedere con i lavori di recupero e ammodernamento dell’area è stato possibile grazie ad un finanziamento di circa cinque milioni di euro: “L’opera è interamente finanziata dal Patto Territoriale – ha proseguito  il sindaco – Siamo riusciti a recuperare questo importante finanziamento all’ultimo momento perché l’area era già pubblica e di nostra proprietà, altrimenti i fondi sarebbero andati persi.”

L’Ente fiera rappresenta una struttura moderna che non ha eguali in Calabria:

“Parliamo di una vasta area al coperto che si presta ad accogliere eventi sportivi, musicali, spazi per fiere, dà una serie di possibilità alla città vista anche la sua collocazione territoriale – ha precisato Laganà – è un cantiere di cui siamo orgogliosi con un’area totale di 17 mila metri/quadrati e la cosa più bella è vedere che questa struttura sta prendendo una forma esteticamente gradevole ed apprezzabile. A tal proposito stiamo anche pensando ad un’illuminazione notturna.”

Tra un anno dovrebbe essere previsto anche il completamento del nuovo sistema metropolitano, un tassello di completamento importante a servizio della struttura che si andrà ad aggiungere agli altri collegamenti che permetteranno una facile fruizione dell’area: “La centralità geografica dell’opera si collega al nuovo sistema di mobilità urbana – ha spiegato Sculco – il nostro obiettivo è quello di renderla fruibile attraverso una programmazione di eventi precisa e in linea con tutte quelle che saranno le esigenze che verranno a delinearsi nel corso del tempo per la crescita economica del territorio.”

“Siamo soddisfatti del proseguo dei lavori di un’opera all’avanguardia – ha concluso Longo – rappresenta un tassello importante per la crescita turistica della città intera e non solo del quartiere in cui sorge, certamente una struttura che darà una valenza diversa alle attività già in essere nella città di Catanzaro.”