Via Bellino, “Mancano interventi per carenza di fondi ma i nostri soldi dove sono finiti?”

Lettera aperta di un Comitato di residenti al procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri

Più informazioni su

Lettera aperta al procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri di un comitato di residenti di via Bellino nella zona Sud Est di Catanzaro

“Da molti anni viviamo una grave situazione di disagio, dovuta alla mancanza delle opere di urbanizzazione e quella di non avere alcuni servizi necessari in tutta la nostra zona.

Nello specifico manca la rete fognaria, non esiste la regimentazione delle acque sorgive e meteoriche, non viene mai eseguita la pulizia e il diserbo delle vecchie rudimentali cunette stradali esistenti, con il grave rischio di avere un dissesto idrogeologico.

Nella stagione invernale e non solo, con i continui cambiamenti climatici, appena si verifica una pioggia di media intensità, abbiamo paura di non poter uscire o rientrare  nelle nostre case, in quanto l’unica strada di accesso si trasforma in un fiume in piena.

Le nostre case sono state costruite con regolare permesso di concessione in sanatoria, abbiamo pagato tutto quanto previsto dalla legge, anche gli oneri per le opere di urbanizzazione che dovrebbero essere garantite a tutti i cittadini residenti.

Nel corso degli anni, ci siamo rivolti al Sindaco e a vari componenti della giunta comunale di Catanzaro, esponendo loro i vari problemi della nostra zona, purtroppo, la risposta avuta da tutti è stata sempre la stessa “il Comune non ha soldi”!

Allora noi vorremmo sapere dove sono finiti i soldi che abbiamo già pagato da diversi decenni per avere le nostre opere di urbanizzazione? Come vengono utilizzati i soldi riscossi dal pagamento dei vari tributi comunali e regionali che ha tutt’oggi paghiamo?

Risposte che ovviamente dovrebbe fornire l’Amministrazione Comunale e Regionale!

Lo abbiamo visto in passato e lo stiamo vedendo oggi, che per tutte le manifestazioni culturali, di intrattenimento, le tante opere di edilizia tutt’ora in corso di costruzione e tanto altro ancora, il Comune di Catanzaro e la Regione Calabria riescono a reperire i fondi necessari per la loro realizzazione, certamente importanti per l’intera collettività e lo sviluppo dell’intero territorio, guarda caso non hanno i fondi per fornire i servizi essenziali e vitali che dovrebbe avere ogni cittadino residente, facendolo vivere serenamente!

Possiamo certamente dire che l’attuale Sindaco di Catanzaro, al suo quarto mandato, insieme a gran parte di componenti della Giunta Comunale, non hanno mai dimostrato nessun impegno per risolvere i problemi di noi residenti, delle tante famiglie oneste, composte da persone giovani, meno giovani e bambini, noi per loro non esistiamo e non dobbiamo avere i servizi necessari, non capiamo perché tale discriminazione!

Ci creda, siamo stanchi di dover elemosinare dei servizi che abbiamo pagato e non abbiamo! Un abuso dei poteri forti o incapaci? Diciamo vergognoso per non dire altro!

Gentile Dott. Gratteri, non siamo i primi e ultimi a dire che Lei rappresenta la Calabria onesta, La ringraziamo per quello che sta facendo per tutti noi e Le auguriamo buon lavoro, non ci abbandoni, dopo di Lei non ci resta che affidarci al Padre Eterno perché il Comune di Catanzaro e la Regione Calabria ci hanno già abbandonato!

Più informazioni su