La scuola del dopo Covid 19: ecco gli interventi previsti

Lavori, finanziati dal Miur, per un importo complessivo di 520mila euro

La scuola si prepara a riaccogliere i suoi studenti. Quanto meno ci prova vista l’incognita che ruota intorno all’evolversi del Covid 19. Ma, in base alle disposizioni del governo, ciascun Ente comunale deve attrezzarsi e rendere le strutture scolastiche del territorio delle scuole anti Covid 19. In tal senso va la determina dirigenziale con cui vengono approvate le schede progettuali sintetiche degli interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria.

Gli interventi, per l’importo complessivo di 520mila euro  finanziati con autorizzazione Miur, sono così suddivisi: 52 mila euro per l’Istituto Comprensivo Cz Nord Est – Manzoni; 61 mila euro per Istituto Comprensivo Patari Rodari; 55 mila euro per Pascoli  Aldisio; 54 mila euro per IC Catanzaro Sala Don Milani; 57 mila euro per l’Istituto Comprensivo di Santa Maria; 55 mila euro per l’IC Catanzaro Sud; 85 mila euro per la Vivaldi; 34 mila euro per il Polo didattico Galluppi; 64 mia euro per l’IC Mater Domini.

Si tratta di interventi di adeguamento e adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza all’emergenza Covid 19. Le schede progettuali, redatte dall’ing. Vincenzo Clericò, sono coerenti con la tipologia degli interventi ammissibili riferite ai gruppi di edifici scolastici raggruppati per Istituti Comprensivi.