Bimbo di 3 anni ferito da un colpo partito da un fucile ad aria compressa

Indagini della Squadra Mobile della Questura di Catanzaro

E’  stato certamente un colpo partito accidentalmente da un fucile ad aria compressa quello che ha ferito un bimbo di tre anni che alle 22 di ieri sera è arrivato al Pronto Soccorso del Pugliese. Dopo le cure del caso sul posto, allertati dal personale medico, intorno a mezzanotte è giunto un equipaggio della Squadra Volante della Questura di Catanzaro per accertare i fatti. Secondo il racconto dei familiari  il piccolo, proveniente da Cicala,era stato ferito alla mano e al mento da un colpo partito appunto da un fucile ad aria compressa. Il tutto sarebbe accaduto mentre giocava con la sorella e lontano dagli occhi dei genitori. Attualmente si trova ricoverato presso il reparto di chirurgia pediatriaca dell’ospedale Pugliese. Le indagini sono ancora in corso da parte della Squadra mobile della Questura di Catanzaro, che, verificate le responsabilità, è probabile che proceda a denunciare il titolare dell’arma come atto dovuto