Quantcast

Ferro (FdI), no a proroga Capo gabinetto Ministro Salute

"Norme vietano attribuzioni incarichi pubblici a pensionati"

“In piena estate, e nel bel mezzo dell’emergenza sanitaria, il Capo della Protezione Civile ha trovato il tempo per emettere un’ordinanza – la 692 dell’11 agosto che dispone ‘ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili’- nella quale viene disposta la proroga dell’incarico del Capo di gabinetto del Ministro della salute, Goffredo Zaccardi. E’ sorprendente come il presidente del Consiglio dei ministri, dal quale dipende la Protezione Civile, e il ministro Speranza, a cui sono tanto care le battaglie contro i privilegi e la disoccupazione, abbia derogato, per il consigliere Zaccardi, che ha già ampiamente raggiunto l’età del pensionamento, alle norme che vietano l’attribuzione di incarichi pubblici a pensionati, ancorché a titolo gratuito”. E’ quanto afferma il vice capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia, Wanda Ferro, che ha rivolto un’interpellanza al presidente del Consiglio e al ministro per la Pubblica amministrazione.

La deputata di Fratelli d’Italia ricorda che “il mandato del capo di gabinetto del Ministro della Salute, ex consigliere di Stato, già capo di Gabinetto del Ministero dell’Ambiente e del Ministero dello Sviluppo Economico, sarebbe scaduto a breve, trattandosi di lavoratore collocato in quiescenza, il cui incarico dirigenziale, ai sensi di legge, ‘non può essere superiore a un anno, non prorogabile né rinnovabile, presso ciascuna amministrazione'”.
Wanda Ferro, nell’interpellanza, chiede ai rappresentanti del governo “se non ritengano che l’ordinanza n. 692 dell’11 agosto 2020, firmata dal Capo del Dipartimento della Protezione civile sia gravata da illegittimità, non essendo, peraltro, in alcun modo giustificata da alcuna necessità legata all’emergenza sanitaria da Covid-19”.