Sorical: Filctem Cgil-Uiltec Uil, positiva nomina Calabretta

Passaggio significativo che interrompe parentesi buia"

“La nomina del nuovo Commissario liquidatore, prof. Cataldo Calabretta, da parte del socio di maggioranza, ovvero la Regione Calabria, è un passaggio significativo che interrompe una parentesi buia della Sorical e del Sistema idrico integrato che ha visto l’on. Incarnato l’attore principale”. Lo sostengono, in una nota, le Segreterie regionali dei sindacati Filctem-Cgil e Uiltec Uil.
“Il compito che attende il nuovo Commissario, a cui rivolgiamo il nostro sincero augurio di buon lavoro, – agggiungono i due sindacati – non sarà sicuramente facile anzi, sarà compito arduo e complicato perché frutto di una gestione degli ultimi anni caratterizzata da una governance pubblica molto discutibile e poco coerente con le reali esigenze del sistema, dei lavoratori e degli Utenti. Inoltre, siamo convinti, che provare a rilanciare Sorical sia condizione imprescindibile per ridare slancio al riordino complessivo del Sistema Idrico Integrato in Calabria e per indicare, all’Autorità Idrica Calabrese, un punto di valore, di competenze e di know how sul quale costruire il soggetto unico. Pertanto, auspichiamo e lavoriamo affinché il nuovo corso sia in discontinuità con il passato ed improntato sul ripristino fondamentale di alcune condizioni che affrontino i temi legati alla trasparenza, alla meritocrazia e alla valorizzazione di tutto il sistema Sorical come priorità, e avviando concretamente un percosso che possa ripristinare, dentro la Società , lo stato di diritto negato da troppo tempo”.

“Infine, rivolgiamo al prof. Calabretta – concludono la Filctem-Cgil e la Uiltec Uil – la nostra piena disponibilità ad avviare un confronto aperto e plurale con il Sindacato, visto che finora non è stato così, attraverso lo strumento di reali e qualificate relazioni industriali e sindacali al fine di creare realmente le condizioni necessarie ad affrontare e risolvere le tante criticità che affliggono l’universo Sorical”.