Quantcast

Un nuovo spazio di preghiera nel cuore del quartiere Lido di Catanzaro foto

Benedetta ieri sera la nuova statua della Madonna del Carmelo. La vecchia era stata oggetto di episodi di vandalismo.

Un rinnovato piccolo spazio di preghiera, proprio nel cuore del quartiere marinaro, è stato inaugurato ieri sera nella piazzetta antistante il lungomare, poco prima del ponte su La Fiumarella, dove è stata collocata la nuova effige della Madonna del Carmelo voluta alla fine degli anni 90′ dalla Signora Annina, molto devota alla Madonna e residente a ridosso della piazzetta. La vecchia statuetta che per anni è stato un punto di riferimento per gli abitanti del quartiere, che in diverse occasioni si sono trovati a pregare sotto il suo sguardo, è stata vittima di episodi di vandalismo perpetrati nel tempo, tanto che negli ultimi anni è stato impossibile rimettere insieme i pochi pezzi della statuina rimasti intatti.

“Ho deciso così di prendere una nuova statuina per rinnovare la volontà di mia madre, nonostante non ci sia più – ha detto Gabriella Sestito – lei ha desiderato tanto questa icona, ha sofferto quando è stata deturpata e ha sempre cercato di ripristinarla al meglio per dare a questo spazio pubblico un punto di riferimento Mariano.”

Oggi il desiderio della signora torna così a concretizzarsi, grazie a sua figlia e a Marisa Scicchitano, Carlo Samà e Antonio Chiriaco che si sono prodigati a curare la piccola grotta che custodisce l’Effige Sacra.

“La Madonna come una mamma è sempre pronta ad ascoltarci – ha detto Padre Rocco Predoti durante la benedizione – avere la Sua Effige qui, difronte il lungomare della città, ci dà una nuova occasione per sentirla vicino a noi nella quotidianità e poter farle visita ogni qual volta ne abbiamo bisogno.”

Un rinnovato luogo di preghiera, dunque, in cui la comunità può ritrovarsi a pregare e riflettere, apprezzato anche dall’Amministrazione comunale che ha collaborato per la cura delle aiuole limitrofe. Presenti alla benedizione il Presidente del Consiglio Marco Polimeni, l’Assessore Franco Longo, il Consigliere Antonio Ursino e il Consigliere Regionale Filippo Mancuso.