Caso Giungato, il Tribunale non anticiperà udienza

Respinta la richiesta della stessa avvocatessa che parlava di carenza di fonti di reddito.

Resta fissata per il 15 ottobre l’udienza in cui sarà discussa la vicenda della nomina di Maria Maddalena Giungato a coordinatore dell’Avvocatura regionale la cui legittimità era stata messa in discussione dalla battaglia legale intrapresa dall’Ordine degli Avvocati di Catanzaro.

La Sezione Prima Civile Controversie di Lavoro e Previdenza Sociale del Tribunale del capoluogo (presidente Francesco Aragona) ha respinto la richiesta della stessa Giungato che chiedeva l’anticipazione dell’udienza a causa nelle necessità di risolvere problematica prima possibile visto una sostenuta carenza di fonti di reddito.

Il Tribunale ha  ritenuto che le esigenze organizzative dell’ufficio e lo stato del ruolo non consentano l’anticipazione richiesta (è il caso di segnalare che, dopo il trasferimento del dott. Ionta, avvenuto nel settembre 2019, la Sezione Lavoro soffre, a tutt’oggi, una scopertura del 50% dell’organico dei magistrati in servizio, sicché gli unici due giudici addetti alla sezione – Francesco Aragona e Anna Maria Torchia – devono far fronte all’intero carico di lavoro), trattandosi, oltretutto, di un procedimento di recente iscrizione (il ricorso introduttivo del giudizio di reclamo è stato depositato il 20.08.2020) di cui è stata poc’anzi celebrata, in data 2 settembre 2020.