Operazione Imponimento, dissequestrata azienda di un imprenditore boschivo indagato

La decisione della seconda sezione Penale del tribunale di Catanzaro

La Seconda Sezione Penale del Tribunale di Catanzaro, composta dai magistrati Valea, Grossi e Valenzi, decidendo sulla richiesta di riesame avanzata di  Giovanni Fabiano, difeso e rappresentato dagli avvocati Paolino Rizzuti e Gregorio Buccolieri, avverso il decreto di sequestro preventivo emesso dal Gip del medesimo Tribunale in data 31 luglio 2020, ha annullato il sequestro in parola,  ordinandone, per l’effetto, il  dissequestro e la restituzione agli aventi diritto delle quote societarie del capitale sociale della società “Fabiano Legnami Srl”.

Lo stesso Giovanni Fabiano, in qualità di amministratore della nota azienda iperante nel settore del legno, è indagato nell’ambito dell’operazione “Imponimento” ed era stato arrestato all’alba del 21 luglio scorso per poi essere scarcerato dopo 3 giorni.