Interventi Viale Isonzo: Cavallaro spiega cosa e’ stato eseguito nella prima fase

Per quanto riguarda i rifiuti misti ancora presenti in zona, l’amministrazione ha avviato le procedure burocratiche necessarie alla rimozione

Le operazioni di bonifica ambientale in viale Isonzo proseguiranno nella prossima settimana. Lo hanno detto gli assessori all’Ambiente, Domenico Cavallaro, e ai Lavori pubblici, Franco Longo, specificando quali sono stati gli interventi eseguiti in una prima fase dalla task force fortemente voluta dal sindaco Abramo.

“Senza la costante attenzione del primo cittadino, che ha seguito direttamente ogni passaggio dei lavori supportandoci in tutto e per tutto, non avremmo potuto raggiungere questo primo e importante risultato”, hanno sottolineato Cavallaro e Longo.  Grazie all’ausilio della Prefettura e delle Forze dell’ordine presenti con circa 60 unità – hanno spiegato i delegati di giunta -, col supporto della Polizia locale e di 30 addetti impiegati fra Sieco, Verdidea, Catanzaro servizi e di una ditta incaricata, sono stati rimossi 67 veicoli abbandonati, 162 quintali di materiale ingombrante, e diversi dossi stradali abusivi. Sono state segnalate alle autorità competenti una serie di irregolarità e abusi edilizi, oltre alla presenza di animali allo stato selvatico, rifiuti in appartamenti e allagamenti.

“Ringraziamo le Forze dell’ordine per l’impegno profuso a partire dal vicequestore Giacomo Cimarrusti”. L’attività di diserbo e decespugliamento sta proseguendo in queste ore. “Grazie a questi lavori stiamo restituendo ai ragazzi e alle famiglie dell’area la fruizione di un parco attrezzato, sul quale è intervenuta la Catanzaro servizi, finora sommerso da erbacce e rifiuti – hanno detto Cavallaro e Longo -. Si tratta di un segnale estremamente importante”.

Per quanto riguarda i rifiuti misti ancora presenti in zona, l’amministrazione ha avviato le procedure burocratiche necessarie alla rimozione.

“Su input del sindaco, nella prossima settimana incontreremo il commissario dell’Aterp: la riunione servirà a individuare le soluzioni più immediate per garantire un aumento della qualità della vita in viale Isonzo. È l’obiettivo primario che, come amministrazione, ci siamo imposti con queste operazioni. Ci ha fatto un particolare piacere scoprire che molti residenti, in questi giorni, abbiano accolto con soddisfazione i lavori e la presenza delle istituzioni. E per questo motivo siamo fiduciosi che la collaborazione dei cittadini, arma essenziale senza la quale gli sforzi del Comune, della Prefettura e delle Forze dell’ordine resterebbero inutili, cresca in modo concreto rafforzando la sinergia e la capacità di intervento. Viale Isonzo non può tornare a essere terra di nessuno”.