Quantcast

Regionali, inammissibile il ricorso al Tar presentato da Tavernise

Sotto esame il riparto dei seggi il gruppo di liste circoscrizionali del Movimento 5 Stelle collegato alla lista regionale con Aiello

Inammissibile. Si è espresso così il Tar rispetto al ricorso presentato da  Davide Tavernise,  contro la  Regione Calabria  nei confronti Crino Giacomo Pietro, Giuseppe Aieta, Marcello Anastasi non costituiti in giudizio; Carlo Guccione per l’annullamento del verbale delle operazioni dell’Ufficio centrale regionale costituito presso la Corte di Appello di Catanzaro e dei verbali degli Uffici centrali circoscrizionali costituiti presso i Tribunali di Cosenza, Catanzaro e Reggio Calabria, relativi alla elezione del Presidente della Giunta Regionale e del Consiglio Regionale della regione Calabria.

Con lo stesso atto era stato richiesto l’annullamento degli atti connessi  nella parte in cui non ammettono al riparto dei seggi il gruppo di liste circoscrizionali del Movimento 5 Stelle collegato alla lista regionale con Francesco Aiello candidato Presidente e conseguentemente non hanno assegnato almeno un seggio nel Consiglio regionale in quanto candidato più votato nella Circoscrizione Nord.

Per i giudici amministrativi l’inesistenza dei presupposti per la rimessione in termini è scaturita da una pluralità di circostanze. Inoltre non viene considerato censurabile l’operato dell’amministrazione resistente.