Quantcast

Inchiesta “Genesi”, assenza assoluta di gravità indiziaria per l’avvocato Marzia Tassone

Confermata l’ordinanza con cui il Tdl di Salerno ha concesso la libertà all’avvocato

Accolta la tesi difensiva sulla inammissibilità del ricorso della Procura di Salerno. Confermata l’assenza assoluta di gravità indiziaria per l’avvocato Marzia Tassone difesa da Valerio Murgano e Tonino Curatola.

E’ in sintesi questo l’esito del pronunciamento della sesta sezione penale della Corte di Cassazione che ha confermato l’ordinanza con cui il Tdl di Salerno  ha concesso la libertà all’avvocato Marzia Tassone.
Quest’ultima  indagata nell’inchiesta “Genesi” per corruzione in atti giudiziari con il concorso del magistrato Marco Petrini in cambio di sesso. Sono, quindi, state accolte le istanze difensive dei codifensori Valerio Murgano e Antonio Curatola.