“Pedalando per l’Italia”, l’assessore Russo accoglie Marco Manila davanti al Cavatore

Marco sta realizzando un’impresa quasi proibitiva, completamente da solo, unendo un’attività che possiamo definire di promozione territoriale, a quella ancora più nobile della beneficenza e della solidarietà

Il monumento al Cavatore, in piazza Matteotti, è stato il punto scelto dall’atleta Marco Manila per la tappa catanzarese della sua impresa di beneficenza “Pedalando per l’Italia”.
Partito dalla sua città, Bellaria Igea Marina, Manila sta attraversando tutta l’Italia con una cargo bike a tre ruote per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla scoperta del territorio e sull’importanza delle donazioni nei confronti della Protezione civile, di cui è lui stesso un volontario.
Ad accogliere il ciclista, giunto circa a metà del suo viaggio da 5mila chilometri che lo porterà in tutti i Capoluoghi di regione, l’assessore comunale Danilo Russo. 
“Marco sta realizzando un’impresa quasi proibitiva, completamente da solo, unendo un’attività che possiamo definire di promozione territoriale, a quella ancora più nobile della beneficenza e della solidarietà che pone in luce l’importanza del volontariato”, ha sottolineato il delegato di giunta congratulandosi con Manila. “La tenacia e l’abnegazione con cui Marco ha intrapreso questa avventura sono un esempio di amore per il proprio Paese che merita di essere riconosciuto e applaudito”.