Il Cda del Comalca: “Noi abbiamo fatto tutto il possibile, ora speriamo che l’Asp non accumuli altri ritardi”

Il presidente del Cda Daniele Maria Ciranni ha apprezzato l’elevato senso di responsabilità dimostrato dagli operatori

Più informazioni su

    Riceviamo e pubblichiamo la nota del Cda Comalca in merito alla chiusura della struttura dopo i casi di contagio da Covid-19

    Comalca scrl, nel ribadire di aver prontamente provveduto a completare ogni adempimento necessario alla riapertura in piena sicurezza del mercato agroalimentare calabrese e di essere quindi pronta a riavviare l’attività mercatale con il rigore che sin qui ha contraddistinto l’approccio al rispetto delle normative anti Covid-19 all’interno del Comalca, si augura che l’Asp territoriale catanzarese porti a compimento al più presto possibile tutte le operazioni ancora non ultimate in merito all’analisi dei tamponi eseguiti nei giorni scorsi presso la struttura mercatale.

    È innegabile che la tutela della salute pubblica sia un bene superiore da garantir con ogni mezzo, come d’altronde la stessa Comalca scrl ha fatto sin dall’inizio della pandemia, e pertanto è con il massimo rispetto che si attende il completamento delle procedure sui test, ma al contempo risulta necessario per gli operatori avere indicazioni precise circa modi e tempi di ripartenza dell’attività al fine di poter programmare il proprio lavoro e garantire che i prodotti agroalimentari commercializzati all’interno del mercato possano arrivare sulle tavole dei calabresi.

    Il presidente del Cda Daniele Maria Ciranni, infine, ha apprezzato l’elevato senso di responsabilità dimostrato dagli operatori nella critica circostanza vissuta ed ha espresso solidarietà agli stessi, garantendo la massima vicinanza e la collaborazione della società nella prevista ripresa.

    Più informazioni su