L’immagine virale dell’estate catanzarese è a colori foto

I frangiflutti del porto colorati da Sirelli sono condivisi sui social. Positiva strategia di marketing territoriale a basso costo

300 litri di vernice ad acqua, più di 100 blocchi colorati, oltre 50 ore di lavoro e tantissime condivisioni. Ecco i numeri dell’immagine virale dell’estate catanzarese appena trascorsa. Filmati da droni, fotografati dal lungomare, dalla spiaggia e dal mare, “selfati” da adulti e ragazzi, i frangiflutti del porto di Catanzaro, colorati dall’estro di Massimo Sirelli, hanno riempito i social veicolando  una positiva immagine a colori del capoluogo.

sirelli

Strategia di marketing territoriale vincente e a basso costo

Nell’era dell’istante, dove l’immagine è protagonista, Catanzaro Colorful ha portato avanti una strategia di marketing territoriale certamente positiva, investendo in un talento locale attraverso un’iniziativa a basso costo, supportata dagli introiti della tassa di soggiorno.

“L’idea di Massimo Sirelli ci aveva già convinto nel 2014, quando per la prima volta lui stesso immaginò il blocchi colorati – ha detto Marco Polimeni durante la conferenza stampa di questa mattina a Palazzo de Nobili – La sua è stata un’idea coraggiosa e supportarla ci ha premiati, perchè l’immagine del porto colorato è diventata virale in poco tempo. Così abbiamo scelto di ridipingere i frangiflutti, ormai sbiaditi, e restituire alla città una vivace nota di colore.”

Un pugno di grandi lego gettati in mare, una visione personale diventata virale

L’estro di Sirelli ha riempito lo scenario urbano di nuovi e insoliti colori: la sua personale visione di un bambino gigante che getta in mare un pugno di grandi mattoncini Lego ha fatto da sfondo alla costa catanzarese per tutta l’estate e lo farà ancora, connettendo le persone attraverso l’energia sprigionata dal suo colore.“E’ bello trovarci ad analizzare le nostre scelte e vedere che le strategie messe in atto hanno avuto un risultato positivo – ha sottolineato Alessandra Lobello – l’iniziativa ha permesso di far girare, attraverso le numerose condivisioni, un’immagine bella della città.” Da qui anche l’idea di far circolare alcune cartoline che valorizzano il territorio e l’opera di un talento locale.

“Ci sono giovani che hanno voluto investire nella nostra terra nonostante già sapessero che sarebbe stato difficile – ha proseguito l’assessore al Turismo – puntare su questi talenti è importante e il lavoro di Massimo Sirelli lo testimonia.”

 Obiettivo raggiunto con impegno ed entusiasmo: luci accese sulla bellezza

Con il trend di condivisioni positivo l’idea di Sirelli ha raggiunto il suo obiettivo: “L’immagine è stata forte e condivisa e Catanzaro ne ha avuto un bel ritorno – ha detto l’artista – ero entusiasta della mia visione e sono contento di aver trovato una città che ha saputo supportare il mio progetto.” Colorare i blocchi è stato diverte ma non certo semplice.

“Tante ore impegnati dall’alba al tramonto per tre giorni consecutivi è stato faticoso, colorare i blocchi non lineari e che spesso finivano in acqua è stato impegnativo, sono stato supportato dai miei assistenti e a volte anche dai bagnanti che si sono cimentati nella pittura con noi e credo che sia stato il nostro entusiasmo a farci tenere duro per portare a termine qualcosa di insolito, a colori, per accendere la luce della bellezza.”

Da questo pomeriggio sui canali social di Massimo Sirelli potrà essere visionato un video, realizzato dallo studio Ferraina, che testimonia il lavoro e la bellezza della sua originale opera.