Rocco Morelli nuovo segretario provinciale sindacato Fsp

Già conosciuto nell’ambiente sindacale della Polizia di Stato, ha lasciato il precedente incarico di Segretario Regionale Vicario per dedicarsi esclusivamente alla struttura provinciale.

Più informazioni su

Il Sindacato di Polizia Fsp – la Federazione Sindacale di Polizia – della provincia di Catanzaro ha cambiato il vertice della struttura nominando all’unanimità Rocco Morelli, poliziotto in servizio presso la Questura catanzarese. Il cambio del Segretario Provinciale è stato dovuto ad esigenze tecniche dell’Organizzazione Sindacale che si pone come obiettivo la continuità politica. Rocco Morelli, già conosciuto nell’ambiente sindacale della Polizia di Stato, ha lasciato il precedente incarico di Segretario Regionale Vicario per dedicarsi esclusivamente alla struttura provinciale.

Rocco Morelli durante la riunione di Segretaria Provinciale ha detto al riguardo: “Desidero in primo luogo ringraziare coloro che mi hanno espresso la loro fiducia proponendomi e votandomi. Sicuramente, nel panorama sindacale dell’Fsp,  la mia presenza non appartiene alle prime ore rispetto ad alcuni amici presenti che hanno fatto la storia di questo Sindacato. Proprio per tale considerazione il mio grazie è ancora più sentito per aver avuto da parte di tutti una così grande manifestazione di stima e fiducia, dimostrata anche e soprattutto da chi pur avendo il sacrosanto diritto di mantenere tale carica ha deciso di fare un passo indietro. Ringrazio, pertanto, in modo particolare il mio predecessore, Massimo Arcuri, soprattutto per aver guidato la Segreteria Provinciale di Catanzaro, portandola ai livelli eccellenti che tutti noi conosciamo.  Sono pienamente convinto che, grazie all’impegno di tutti i componenti della Segreteria Provinciale dell’Fsp, di cui mi onoro di far parte, riusciremo a fare fronte, nel modo migliore, a tutte le tematiche che ci troveremo ad affrontare, fermo restando che, a mio sommesso avviso, l’obiettivo di crescita in generale che l’FSP si prefigge, può essere raggiunto esclusivamente con un grande lavoro di squadra.

A noi spetta il compito di vigilare sulla nostra Amministrazione ed esercitare quel controllo democratico che la legge ci riconosce, con la piena consapevolezza di una piena e ferma tutela dei diritti dei poliziotti in un quadro più ampio di spirito di collaborazione per una Polizia efficace ed efficiente ma non a spese del consueto sacrificio di ogni collega. E ripeto, perché questo si realizzi serve molto impegno, spirito di collegialità e capacità di convergenza per il bene comune e soprattutto per i colleghi. Un dialogo collaborativo e costruttivo, tra i componenti della segreteria provinciale e le strutture regionale e nazionale, sarà il mio obiettivo per realizzare in modo trasparente e proficuo quello che i colleghi si aspettano da noi.  E, per ultimo, mi preme sottolineare che l’incarico che oggi mi viene affidato non è, per me, certamente un punto di arrivo ma di partenza.”

Più informazioni su